domenica 16 febbraio 2014

La lobby legalitaria colpisce ancora.

I segni dell'egemonia legalitaria che ha modificato persino la sinistra "antagonista" sono molti ed evidenti. Si raccolgono petizioni on line (tra l'altro inutili) per i soprusi della polizia , ma nello stesso tempo si elogiano i Magistrati. Si condannano giustamente gli arresti nei confronti dei manifestanti no tav (alcuni rischiano l'ergastolo ed è una vergogna!) e quelli che manifestano per il diritto alla casa, ma si riduce la protesta alla sola repressione poliziesca: omettendo che i mandanti sono i Pm in carriera. 



L'ultima è la famosa lista europea Tsipras voluta dai soliti tre: Barbara Spinelli, D'Arcais e il "prezzemolo" Camilleri, quello di Montalbano. In parole povere è la riedizione della lista Ingroia con l'unico intento di distruggere quelle poche voci libertarie rimaste e far aumentare i voti all'originale: Grillo.

Su quest'ultimo scempio che ha distrutto e fagocitato la sinistra radicale ne ho parlato con alcuni compagni, ma è inutile: sono gli spiritosi alleati dei loro stessi becchini.

Nessun commento: