mercoledì 18 settembre 2013

Il trionfo del fenomeno reazionario

De Benedetti è stato finalmente risarcito (potrebbe con quei soldi far rientrare gli 80 esuberi della sua azienda). Benissimo. La guerra dei vent'anni tra le due lobby di Potere si è conclusa. Spero adesso che si porti via tutto quell'antiberlusconismo che è stata un'accozzaglia di persone utilizzate come fans di un potere,  a discapito di un altro. 

Però il danno è stato fatto: è nata una nuova destra legalitaria che ha proseliti di sinistra. I vari guru ignoranti e senza un minimo di spessore culturale sono cresciuti di fama e popolarità. E ha catturato e raccolto la rabbia della gente e senza tradurla in qualcosa di costruttivo e "alto", ma semplicemente adeguandosi a loro.  D'altronde non è una novità, solamente che si è rafforzata con i nuovi mezzi di informazione attraverso internet. Questi social network sono i "parlascrivi" ben descritto da Orwell nel romanzo 1984.

Ma per concludere e capire meglio i fenomeni reazionari che fanno presa al popolo (Leggete i commenti dei classici lettori del Fatto , capite quando parlo di "massa" assecondata e non "innalzata") mi faccio aiutare da Ignazio Silone tramite un pezzo tratto dalla "Scuola dei Dittatori":

"....gettare il discredito sul sistema tradizionale dei partiti e sulla stessa politica, renderli responsabili di tutti i mali della patria e aizzare contro di essi l'odio delle masse…Discutere? Persuadere? Sarebbe una pazzia. Un aspirante dittatore non deve fare appello allo spirito critico degli uditori. Egli ne sarebbe la prima vittima. Un capo fascista deve saper trascinare infiammare esaltare i suoi uditori, ispirando disprezzo e odio verso i perdigiorno che discutono. 'Le chiacchiere non riempiono lo stomaco', ecco uno slogan efficace contro i politicanti tradizionali. Tutto quello che il capo fascista dirà, sarà enunciato nella forma dell'evidenza, in modo da non dare adito al minimo dubbio o discussione. Locuzione come 'può darsi', 'forse', 'a me sembra', 'salvo errore', saranno rigorosamente evitate. Ogni invito alla discussione sarà respinto. 'Non si discute sulla salvezza della patria', 'non si discute coi traditori', 'i disoccupati aspettano lavoro e non parole', ecco risposte che ogni seguace approverà".

Nessun commento: