sabato 17 settembre 2011

Io dico addio...

Cari amici, fratelli, compagni, lettori, il sottoscritto ha deciso per motivi non solo personali, ma anche per mancanza di stimoli, di fermarsi con il blog. Riprenderò forse un giorno e potranno essere mesi, anni, oppure semplicemente mai. Qualcuno sicuramente emanerà un sospiro di sollievo, ma sono sicuro che a tanti altri forse qualcosa mancherà. 

Ormai sono circa dieci anni, che dalla fine del movimento no global e con l'affermarsi della cultura legalitaria, giustizionalista e liberale tra le fila della "massa critica" a sinistra, c'è stato un impoverimento di ideali, di valori libertari e ormai si è persa di vista la cultura della Giustizia, che è un valore che non ha niente a che vedere con le leggi fatte per opprimere l'uomo.  Come non ha niente a che vedere con il Potere Giudiziario della supercasta della Magistratura che ci ha reso ciechi e servi in nome dello sterile antiberlusconismo( una guerra di privilegi).  

Ma sono sicuro che un giorno tutto questo finirà e ripongo la speranza nei giovanissimi che stanno dimostrando di riuscire a ragionare con la propria testa, affermando il famoso libero pensiero e sapranno costruire un futuro migliore, anche se loro e le prossime generazioni pagheranno tutto. Le crisi economiche si supereranno, gli Stati non andranno mai in fallimento ma subiranno il continuo ricatto dei grossi gruppi finanziari, organizzazioni multinazionali e le future generazioni si opereranno a far risorgere le battaglie simili ai primi ideali del '900. 

In questi anni, tramite il blog, abbiamo affrontato varie battaglie: dalla lotta alla criminalità organizzata, sia legale che non, passando per i crimini di Stato, le repressioni dei movimenti , la distruzione delle persone tramite i vari apparati di Potere. Ma abbiamo anche parlato di amore, di tenerezza, di fragilità e di tutta la condizione umana.

Una battaglia in particolare, e che continuerà fino alla fine, è quella per il mio amico Niki Aprile Gatti. Un bravo ragazzo, pieno di ingegno, arrestato quel tragico giorno del 2008 tramite un'inchiesta che sembra adagiarsi (appositamente?) nel limbo. Arrestato e poi ucciso dentro quel carcere maledetto di Sollicciano.  E mi raccomando seguite sempre il blog della madre Ornella: cliccate qui!

Le battaglie per un mondo migliore passano anche per il superamento del Sistema Carcerario, un'utopia vIsto che a sinistra oramai si è diventati piu beceri e reazionari di una certa destra e soprattutto per colpa di questa mentalità reazionaria sembra che per approvare l'amnistia che potrebbe salvare tante vite umane ci si affidi al miracolo. Pazienza. Per adesso è così.

Scusatemi per questo mio ultimo scritto non brillante, ma vi lascio con una mia richiesta: leggete più libri possibili, e non solo i saggi ma soprattutto romanzi e che possibilmente siano scritti da persone che hanno cultura ed esperienza da trasmettervi(Kundera e Cacucci,persone diversissime ma complementari).  Per i più piccoli, iniziate con il Piccolo Principe e il Gabbiano Livingston.

Per favore, non ossificatevi il cervello con i libri nozionistici alla Travaglio che non trasmettono nulla e impoverisce l'animo ribelle e rivoluzionario che risiede in voi. Lasciate perdere il pragmatismo e il cinismo, lasciate perdere chi esalta un Potere, lasciate perdere qualsiasi forma di Partito, diffidate dai populisti alla Di Pietro o alla Berlusconi, lasciate perdere chi vi condanna per i vostri sogni.  E mi raccomando, sappiate leggere ed analizzare ogni piccola o grande cosa che vi propugnano, perfino dietro ad ogni notizia, bei slogan o articoli pomposi si può nascondere l'inganno. Fermatevi ogni tanto e non fatevi bombardare dalle continue notizie su internet che non vi permettono di riflettere un secondo.  Loro speculano sulla superficialità e sulla buona fede della gente come noi.

 E come disse Hermann Hesse "per creare il possibile, bisogna sempre tentare l'impossibile"!
Addio o a presto care adorabili teste di capra!

 Per i contatti incarcerato@gmail.com   msn semprered@live.it  Skype  incarcerato

43 commenti:

CogitoergoSub ha detto...

Ci mancherai Incarcerato.
Più che un faro, in questi anni sei sempre stato una fonte che alleviava il senso di solitudine che ci sentiamo cucito addosso.


Sarai sempre benvenuto,
per salutarti ti dedichiamo questa poesia, con cui abbiamo iniziato tutto:

"Dietro le immobili vetrate
le ragazze giocano con le proprie risate
(Nei pianoforti vuoti,
ragni equilibristi).
Le ragazze parlano dei fidanzati
agitando le trecce strette.
(Mondo del ventaglio
del fazzoletto e della mano)
I giovani rispondono disegnando
ali e fiori con le cappe nere."

Federico Garcia Lorca

Un caro saluto,
Insonni della Ragione,
aka Sub alias Alexandròs.

eliana ha detto...

Arrivederci spero! Ti auguro di cuore,Buona Vita :-*

eliana ha detto...

Arrivederci spero! Ti auguro di cuore,Buona Vita :-*

giuseppe ha detto...

nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo, incaaaaaaaaaa non puoi andartene ;( PERCHè??????? :( SEI SIMPATICO, MI MANCHERAI, TI VOGLIO UN MONDO DI BENE !!!!!!! UN BACIOO :) NON DIMENTICARTI DI NOI, DEL BLOG :(

Andreina Ghionna ha detto...

Mi mancherai Inka, in questo panorama per me nuovo di blog, internet, fb, e cose da leggere, eri un mio punto di riferimento.
Buona vita, dal cuore e dalla mente.

upupa ha detto...

Scusami ma non capisco questa tua "strana" decisione, non capisco come mai un combattente ammaini la bandiera,occorre oggi più di ieri lottare per evitare che i legalitari l'abbiano vinta, che riescano a "militarizzare" questo paese ogni giorno, ogni attimo.Lo so che voi giovani vi sentite traditi,offesi, ignorati,da una generazione colpevole di ogni nefandezza, ma cambierà il vento e sarà una tormenta!
Il tuo è stato nel tempo un lavoro importantissimo, le tue inchieste esaustive, le tue riflessioni cariche di spunti per il dibattito...
Non è così che si combatte il sistema? Non si cerca di "smuovere" i più pigri e ossidati cittadini a scrostarsi la ruggine che inceppa i loro liberi pensieri?
Lo so che la lotta non sempre paga,ma almeno ci si prova....dobbiamo mandare a casa questa generazione di trogloditi che non vuole lasciare il palcoscenico convinta di essere la sola capace...abbiamo bisogno dei giovani, della loro operosità, creatività, genialità e impegno per ridare voce e forza al paese...non puoi mollare, la lotta è lunga e dura per liberarci della generazione dei capelli tinti, delle dentiere, del viagra e della perversione...tu sei uno di quei giovani che ..."servono" al paese...Non lasciarti vincere dallo sconforto, dalla terribile convinzione che tutto sia inutile...i momenti sono difficili ma è necessario compiere buone azioni di responsabilità...non lasciare che la delusione prenda il sopravvento...continua a far sentire la tua voce!!!!!!!!!!!!!
un abbraccio

Ciro ha detto...

Inka mi mancheranno i post del tuo blog. Quante idee, notizie, belle poesie e bei video ho potuto scoprire grazie a te e al tuo blog.
Ti saluto con affetto con la speranza di leggere al piu' presto un tuo nuovo post.

enrica ha detto...

Caro Inka,
non sono affatto d'accordo. Sebbene comprenda che la tua sia stata una battaglia impari fino ad ora, quello che hai lasciato in questo blog sono spunti di riflessione molto interessanti e stimolanti che hanno fatto riflettere.
La sinistra ti ha deluso. Ma che importa? Quello che conta, che ha sempre contato nella storia non sono i gruppi ma gli individui. I gruppi, caro amico, sono sempre deludenti. I singoli individui non lo sono mai. E non è un modo di dire. Non ti conosco e non sempre sono stata d'accordo con quello che scrivevi o con le tue prese di posizione ma riconosco una mente lucida e l'onestà intellettuale quando la incontro.
Lascia perdere la politica Inka. Dì la verità. Quella che vedi. Quella che senti. Perché quello che vedi tu, non è sempre evidente per tutti... E dire la verità è più necessario a questo mondo di tutti i partiti politici del mondo.
Intanto, con umiltà, ti ringrazio per quello che hai fatto fino ad ora. Davvero...
Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Avrai le tue buone ragioni..mi dispiace però, mi dispiace e anche tanto. Un abbraccio libertario. Anarco Femminismo

angie ha detto...

Ma sì... staccare la spina, per un po', e poi tornare (magari sotto altre spoglie) perché: la vita è politica, soprattutto fuori di qui!
Ciao (e per adesso, grazie).

Anonimo ha detto...

Mi dispiace, mi dispiace assai.
Però, rispetto la tua decisione, pur non condividendola all'ennesima potenza. Io ti auguro solo di non perdere stimoli nel continuare le tue personali battaglie, ti auguro un cammino illuminato.
Mi mancheranno i tuoi commenti pungenti, i tuoi pensieri incazzosi, quella che ho sempre avvertito come "genuinità".

Spero di ritrovarti.

I.

l'incarcerato ha detto...

Ci rincontreremo un giorno. Ma per rispondere agli amici che privatamente mi dicono di non essere d'accordo, vi lascio con questa frase illuminante di Pino Cacucci: Cacucci:

"Siamo abituati a dare una valenza negativa al concetto di fuga; i sussidiarii delle medie ci insegnavano che è un gesto vile, una rinuncia ad affrontare avversità e responsabilità. La fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice."

Un abbraccio a tutti! E mi raccomando non perdete di vista la storia di Niki, ci tengo in maniera particolare.

Aries 51 ha detto...

Resto qui e ti aspetto in silenzio,Inka.
Tutti noi, questo è sicuro, ti aspetteremo.
Se no, che teste di capra saremmo ?

roberto ha detto...

Non posso che rispettare la tua decisione, ma lo faccio con un velo di tristezza.
Spessissimo non sono d'accordo con quello che scrivi... ma difficilmente ritroverò una persona come te con il binomio per me fondamentale, di stima e disaccordo... eri il mio Indro Montanelli.

Giuseppina ha detto...

Ciao ... Spero un giorno di rileggerti. Non abbandoneremo Ornella, tranquillo.

Giuseppina ha detto...

Ciao ... Spero un giorno di rileggerti ... Non lasceremo sola Ornella ... Tranquillo :-))

Bruno ha detto...

Un abbraccio fraterno, come si usa fra amici...

giuseppe ha detto...

nooooo :( mi mancherai inca

Anonimo ha detto...

Inka....credo di capire, però mi lasci una gran tristezza dentro !! Tuttavia, sono certa che il tuo non è un "addio" ma un arrivederci, se non prima, quando la storia di Niki uscirà dal "limbo"....sarai tu il primo a darci la NOTIZIA !!!
Bellissimo il tuo consiglio di leggere, io adoro andare lontano perché "viaggiare illumina la mente ed elimina i pregiudizi" e per me il libro è quel luogo in cui andare quando sono costretta a rimanere dove mi trovo !!
A presto, Inka.....io so dove trovarti....

Chiara del Comitato Verità e Giustizia per Niki Aprile Gatti (Regione Toscana)

sara di pietro ha detto...

inca mi mancherai :(

andrea granata ha detto...

mi mancherai moltissimo inca :( spero che torni! un abbraccio

mallo ha detto...

Accidenti, una fine quasi da samurai.

Allora buon viaggio, e non scordare i tuoi lettori.

gabri ha detto...

inca mi mancherai moltissimo, un abbraccio amico

Anonimo ha detto...

arrivederci perchè gli addii non mi piacciono. sono contento in qualche modo di averti conosciuto

Rocco

ilenia ha detto...

inca, nooooo >.< mi mancherai

luce ha detto...

Hai fatto bene Inka ad allontanarti dalla rete, che non serve a molto oramai. Dobbiamo lavorare sul campo, con la gente, per costruire un futuro moigliore per i nostri figli e non vivere di parole ma di fatti.
Tutto il mio affetto
Alessia

ventopiumoso ha detto...

inka inka.. una voce in meno, dunque. ma forse non resisterai a lungo e presto riprenderai a scrivere, se uno ce l'ha ce l'ha (la passione, intendo) :p del resto, il cammino si compie camminando ecc ecc. comunque, per ora e per ogni evenienza, buona vita. :)

Tua madre Ornella ha detto...

Inka

"NOI" abbiamo bisogno di te!!!!!!!!!

Ma poichè io so quale è il VERO ADDIO... questo non puo' che essere un "arrivederci" e spero pure ......A PRESTO!!!!

So che ci sarai sempre ......

Ti abbraccio
Ornella

mary ha detto...

ci abbandoni cosi? >.<

sara di pietro ha detto...

inca mi manchi :( torna presto! abbiamo bisogno di te <3

andri ha detto...

inca, quando tornerai?

peppe ha detto...

mi manchiiiiiiiii :(

saretta ha detto...

non sono d accordo con te :( perchè l hai fatto? eri il nostro CAPO ! mi manchi, un abbraccio da una tua TESTA DI CAPRA :) <3

michelina ha detto...

inca, facci sapere quando torni, ci manchi moltissimo :( TORNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

marco ha detto...

rispondi :(

sara ha detto...

mi manchi :( quando torni?

Anonimo ha detto...

inutile dire che dopo 2 settimane di assenza dal web sono andata a cercarti... senza trovarti. Mi mancherai
Vale Squib

Robballer Roberto ha detto...

quando torni? facebook non è lo stesso senza te!

Tua madre Ornella ha detto...

INKA.......

MA IL POST NUOVO??????????????


TVB

sara ha detto...

quale post? sei ritornato? rispondiiiiiiiiiiiiii

tita ha detto...

perchè non rispondi??? però :(

io ha detto...

inka, sei tornato????????? hai notizia nuove? R I S P O N D I <3

peppe ha detto...

inca, come stai? :) torna presto