martedì 23 agosto 2011

Sette pericolose: il vero volto della comunità Damanhur.

Se si accede al sito tempio.it si viene accolti da questa dicitura:

"Nascosta nel cuore di una montagna a nord di Torino c'è una costruzione magica una moderna cattedrale che molti hanno definito l'ottava meraviglia del mondo"

E non hanno tutti i torti. 

I Damanhuriani  a partire dal 1975 avevano cominciato a fare gallerie sotterranee in gran segreto perchè la legge non prevedeva e non prevede questo genere di costruzioni. 

Questo luogo sotterraneo è davvero meraviglioso e non può che incantare le persone che vi entrano. Ufficialmente la costruzione sotterranea è di circa 8500 metri cubi, ma in realtà si pensa che siano molti di più e comunque il complesso ha proporzioni tali da averlo fatto entrare nel Guinnes dei primati e secondo le testimonianze dei fuorisusciti pare che sia in continua espansione.

Quando si entra dentro si viene sommersi di una pace e tranquillità non indifferente. Nicchie, navate piene di raffigurazioni alla tibetana, citazioni della mitologia celtica e da quella greca: un dedalo di corridoi ricoperti da disegni e simboli ispirati alle culture più disparate.

Il Damanhur ufficialmente dice di avere almeno sette sale del Tempio. Ognuno con diversi significati, diversi rituali e perfino un profumo diverso. 

Gli abitanti del Damanhur dicono di essere autosufficienti al 70 per cento per le acque sanitarie, al 35 per cento per l'elettricità e al 90 per cento per il riscaldamento con l'utilizzo di legna. Risparmiano energia, riciclano i rifiuti , utlizzano materiali ecosostenibili e sperimentano tecnologie verdi. Non è bellissimo?

Inoltre non si può non rimanere affascinati quando, tramite una apparecchiatura, riescono a comunicare con le piante, ascoltando il loro suono quando si avvicinano. Fa davvero commuovere.

Tutti ne rimasero affascinati, perfino l'allora procuratore della Repubblica di Ivrea Bruno Tinti(attualmente autorevole firma del Fatto Quotidiano) quando fecero il blitz nel villaggio sotterraneo per verificare l'abuso edilizio. 

Il fondatore di Damanhur, Oberto Airaudi( ma si fa chiamare Falco), li accolse e fece aprire il Tempio segreto( o meglio abusivo) e il PROCURATORE ne rimase così affascinato che poggiando semplicemente la mano sulla spalla di Airaudi, disse:" Dobbiamo fare qualcosa per salvare il Tempio".

Nonostante che il procuratore si sia commosso era per forza obbligato a contestargli il reato di abuso edilizio, ma poi tutto finì bene e divenne un grande amico. Tanto è vero, che in una delle tante conferenze del Damanhur, lui riuscì pure ad invitare Marco Travaglio. Costui ci sarebbe andato, era tutto confermato ma poi con una scusa disertò l'incontro. Perchè? Semplicemente le vittime fuoriuscite dal Damanhur, appena seppero la notizia , inondarono di e mail la redazione di Annozero dicendo appunto che era incredibile per loro che Travaglio presenziasse la conferenza del Damanhur. Tra l'altro quando il Fondatore era pure indagato per un evasione di due milioni di euro.

Va bene, ora smascheriamo l'incantesimo.

Innanzitutto il fondatore Airaudi, il capo supremo del villaggio dove decide tutto lui e non si discute, nella vita "precedente" faceva un semplice assicuratore ma con il pallino della pranoterapia e della pittura. Anche se (come dice lui) "fin dall'infanzia ha manifestato notevoli capacità paranormali e di guarigione!" A Torino fonda un circolo esoterico e da lì cominciò la sua ascesa.

Pare che la leggenda dica che lui abbia viaggiato in tutto il mondo per trovare un luogo sacro e dotato di notevoli caratteristiche energetiche (geomanzia) e, guarda caso, la zona stava in Tibet, ma anche a 40 km da casa sua.

Ha tutte le caratteristiche di una setta, i pochi che sono riusciti a fuoriuscire hanno subito pressioni psicologiche e molto spesso provoca dei danni irreparabili.

Purtroppo ha grossi agganci politici e come avete letto ha anche importanti amicizie e quindi hanno addirittura le "credenziali" per apparire una comunità genuina. E ciò rende tutto ancor più difficile.

Elenchiamo nel limite del possibile tutte le caratteristiche pericolose che possiamo stilare grazie alle numerose testimonianze:

Allontanamento dalla famiglia di origine, vita esclusivamente tra di loro e forte struttura gerarchica con a capo  Airaudi che con la scusa di stimoli energetiche curativi può avere i rapporti sessuali con tutte le adepte che vuole.(Da leggere la testimonianza di una fuoriuscita nel libro "Occulto Italia" della Bur edizioni.)

Chiedono i soldi, inizialmente per cose semplici come l'eliminazione della negatività. Lavori tutto il giorno, anche come volontario e il resto del tempo devi comunque meditare e rivelare tutta la tua intimità alle persone preposte. La tassazione interna è alta e gli adepti hanno pochissimo reddito disponibile. 

Questo riduce la loro mobilità e la capacità di interagire con il mondo: raramente vedono famiglia e figli all’esterno e se lo fanno, spesso si ritrovano a chiedere aiuto economico.
Il livello di stress è alto: gli adepti corrono da un’attività obbligatoria ad un’altra senza quasi avere il tempo di respirare, meno che mai di rendersi conto che sono diventati gli automi di un regime psicologicamente abusante. Alcuni ricorrono a farmaci (prescritti dai medici damanhuriani) per alleviare la depressione causata dalla loro incapacità di far fronte alle pressioni economiche e alle pretese avanzate su di loro.

Ogni adepto del Damanhur deve possedere una “Self” personale”: questo è un dispositivo di tecnologia aliena(loro dicono di essere in contatto con gli alieni) di “Selfica” che si porta addosso ed è prodotto personalmente da Falco. 

Una “Self personale” di base ha 9 livelli e costa 4500 Euro; gli aggiornamenti annuali costano 500 Euro. I visitatori pagano circa 1000 Euro per “Passaggi” nelle cabine del ringiovanimento, che si presume riequilibrino l’età degli organi interni e rallentino il processo d’invecchiamento. Altre cabine sono usate per curare disturbi patologici sotto il controllo di medici qualificati sulla base che è tutto “sperimentale”, in modo che non si possa pretendere risarcimento legale se le cabine non producono risultati. 

Non è ancora stata fornita alcuna prova scientifica a sostegno delle pretese che questa cosiddetta “tecnologia aliena” possa curare. I seguaci di Damanhur, comunque, credono fermamente che funzioni e pagano per usarla: di quale migliore raccomandazione possono aver bisogno gli ospiti?

Se c'è un appartenente alla setta che comincia a fare troppe domande e non si comporta come prescrive il Guru, allora scattano una specia di servizi segreti interni che lo pedinano, ascoltano le conversazioni telefoniche e ambientali tramite cimici, controllano il PC. ( qui c'è la fonte)

Purtroppo questa setta è davvero difficile da intaccare e visto i tempi dove le persone sono ancor più fragili, il reclutamento è ancor più facile. 

Airaudi ha amicizie importanti, aveva agganci con i Verdi, poi con il PM Bruno Tinti, che a sua volta avrebbe fatto venire Travaglio alla loro conferenza sul modello economico damanhuriano, e  tanto altro. 

L'altra questione è che  in realtà non esiste una legge che vieti espressamente il plagio mentale; anche perchè una legge così poi come al solito potrebbe essere utilizzata per altri scopi, magari repressivi.

L'unica speranza è che i fuoriusciti si organizzino in maniera tale di informare e mettere in guardia le persone affascinate da questa comunità esoterica, mezza hippy ed ecologica. Ma che di libero non  ha nulla...

31 commenti:

Anonimo ha detto...

un semplice grazie da una persona lavoratore e amante delle religioni (quelle vere, per la schiettezza di questo comunicato e le cose vere svelate da voi. Lo stile americano della setta schiavizzante e intrappolante che fa leva sulle debolezze psichice e fisiche della gente. Si rigirano il discorso "salvezza come vogliono e ti fregano la vita e un sacco di soldi. GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE perchè sierte sempre alla ricerca della verità!!!
CB

alpexex ha detto...

l'essere umano si deve essere evoluto da una specie di formica preistorica: ripropone ovunque il modello formicaio (anche se qui si esagera).. tanto che forse non s'e' proprio evoluto...

enrica ha detto...

Non ci posso credere Inka! Ho riletto tre volte il tuo post per essere sicura di aver capito quello che scrivevi...
Non so chi sia la tua "fonte" di informazioni ma so per certo che non hai avuto alcuna esperienza diretta di conoscenza di Damanhur! Ho troppa stima nella tua intelligenza per poter credere che hai avuto a che fare con loro e che hai potuto scrivere un post del genere...
Non sono mai stata parte di questa comunità ma sono stata loro ospite diverse volte, così come sono stata ospite di Testimoni di Geova, Hare Krishna, Buddhisti ed altre comunità religiose considerate minoritarie in Italia ed in Europa.
Chiamarle sette è un modo come un altro trovato dalla comunità degli atei e dei "razionalisti" per denigrare un movimento spirituale che è non solo legittimo ma ammirevole.
Giudicare un gruppo dalle critiche dei fuoriusciti, tecnicamente conosciuti con il nome di "apostati" è come chiedere alla tua ex moglie di parlare di te o al tuo ex socio in affari di parlare di te. Aspettarsi un qualche genere di obiettività da loro è ridicolo.
Per il fatto poi che ci siano donazioni in denaro, non capisco perché ci si aspetta che una comunità religiosa debba vivere di aria e amore quando il vivere in sé costa denaro ed ogni persona adulta che gestisce la propria vita materiale lo sa. Ogni comunità religiosa ha il suo metodo per risolvere il problema del proprio mantenimento. I Testimoni di Geova usano le decime, i Buddhisti raccolgono donazioni e fanno spettacoli teatrali, gli Hare Krishna hanno aperto ristoranti e così via... Non cito neanche la Chiesa Cattolica perché possiede perfino una banca...
Non fermarti alle apparenze, Inka, per conoscere qualcosa davvero e soprattutto per poterne parlare pubblicamente è indispensabile conoscere tutte le campane, tutte le sfaccettature. Non dimenticare che la ragione per cui è stato possibile sterminare milioni di ebrei durante il nazismo sotto gli occhi di tutti è stata proprio la propaganda anti semita, è così che è cominciato lo sterminio. Forse il nazismo è stato sconfitto ma i metodi propagandistici anti religiosi no, e sono ancora molto in uso. Credimi.
La libertà di religione è un diritto sacrosanto sancito dalla Costituzione e dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Deridere le credenze altrui o fornire un'immagine alterata di esse è un modo come un altro per negare questo diritto...
Tra l'altro fornisce agli sciocchi cattolici fanatici anonimi (di cui hai una dimostrazione proprio qui), convinti che la loro sia la vera religione, uno strumento in più...
Scusa, Inka, io cerco sempre di dire quello che penso...

l'incarcerato ha detto...

Cara Enrica, io ho le mie fonti e anche diverse letture di libri che sono entrati nel merito! Tutto quello che dici è ancora un'altra storia. Adesso ho parlato di questo caso specifico e ovviamente ciò non toglie che ci sono altre situazioni anche legate alla religione cattolica, tipo l'OPUS DEI altra setta pericolosa per la povera gente che ne fa parte. Ecco, che ne fa parte, ovvero che ci vive! Perchè se vai da loro come osservatrice, anche lì sembra tutto paradisiaco. Tu hai fatto benissimo a dire quello che pensi e spero che continuerai a farlo. Un abbraccio! ps i i Testimoni di Geova, Hare Krishna, Buddhisti per fortuna non hanno le schema di manipolazione del pensiero. Ma una setta come la Soka Gakkai si!

zefirina ha detto...

per l'opus dei concordo se cadi nelle loro grinfie non è facile uscirne e lo so per esperienza personale ne ho fatto parte per due anni quando ero molto giovane e poi..sono scappata ma ancora mi arrivano i loro opuscoli!

a me tutte le organizzazioni di qualsiasi genere politico, religioso e persino sportivo che non ti lasciano libertà di pensiero e qualche volta nemmeno di movimento mi fanno venire l'allergia.

per Enrica e non perchè voglia fare l'avvocato di inka che non ne ha bisogno: io leggendo il post non ho avuto la tua stessa impressione e mi sembrava che non avesse generalizzato troppo, e comunque mi ripeto anche in qualche organizzazione che citi tu si può incappare in "fanatici" che cercano di manipolarti, accade perchè le persone che mettono in pratica idee magari anche giuste, lo fanno in maniera sbagliata

enrica ha detto...

Cari Inka e Zefirina,
avevo scritto un lungo commento che poi per qualche ragione si è cancellato. Cercherò di riassumere quello che avevo scritto.
La stigmatizzazione di gruppi religiosi come sette è una delle minacce più fondamentali alla libertà religiosa in Occidente.
E' vero in ogni gruppo possono esserci fanatici che distorcono gli insegnamenti originali. E' vero anche che se vengono commessi reati esistono già le leggi in tutto l'Occidente per punire questi reati. Dire che chi ha commesso il reato era Buddista, Soka Gakkai, Testimone di Geova o Damanhur a che cosa serve, se non a punire un gruppo intero ingiustamente?
Mi sono trovata, purtroppo, ad osservare direttamente gli infausti risultati di questo tipo di propaganda nei paesi del Nord Europa perché, credeteci o meno, in questo paese, siamo in una condizione di gran lunga migliore che in Francia, Belgio o Germania.
Conosco benissimo la discussione attorno alla proposta di legge sulla "manipolazione mentale" o "plagio". E' uno specchietto per le allodole perché non esiste davvero alcuna possibilità di definire che cos'è la manipolazione mentale ed approvare una legge del genere darebbe il via libera a considerare manipolato chiunque dissenta da un punto di vista generale. Credo che il tribunale che ha giudicato Galileo Galilei avrebbe trovato questa legge molto utile ai suoi fini. Chi cerca di dire che esiste un vuoto legislativo in questo campo, sta semplicemente dicendo che non sono stati trovati reati che permettessero di sfogare la propria intolleranza religiosa e quindi è necessario fabbricare una legge che renda illegale ciò con cui quell'individuo discorda.
Capisco che sia difficile comprendere il dramma che viene vissuto dai membri di questi gruppi religiosi perché i media non riportano mai tutta la storia.
Ma vorrei fornirvi qualche spunto di riflessione:
http://www.cesnur.org/2005/brainwash_03.htm
http://www2.ohchr.org/english/bodies/hrcouncil/docs/13session/A-HRC-13-40.pdf

zefirina ha detto...

enrica andrò a curiosare e a documentarmi, grazie

Anonimo ha detto...

Le sette sono come le religioni, addomesticano gli individui e li trasformano i schiavi programmati. Il rapporto con l'Universo non può ormai essere incanalato da sedicenti maestri spirituali. La religione serviva a inculcare regole date per certe per favorire spesso l'organizzazione sociale. Tuttavia al giorno d'oggi il rapporto con il DIvino e il rapporto con il mondo che ci circonda può bene essere scandagliato attraverso Coscienza, Informazione e Intelligenza. Damanhur, come la Chiesa Cattolica, è pura merda, ecocompatibilità a parte (ma sono pur sempre speculatori edilizi).

Franco Da Prato ha detto...

"enrica ha detto...
Non ci posso credere Inka! Ho riletto tre volte il tuo post per essere sicura di aver capito quello che scrivevi..."
Cara Enrica non solo hai capito bene, ma io posso testimoniare che è tutto vero. Ho vissuto circa dieci anni la dentro e quello che viene mostrato agli ospiti è solamente apparenza. Inoltre vorrei correrti sul termine comunità religiose, in quanto sono culti e c'è una bella differenza.

Franco Da Prato ha detto...

Invito alla riflessione:
Vorrei portare alla vostra attenzione un fatto che dovrebbe far discutere, ovvero le notizie, troppo spesso parziali che avvolgono la comunità damanhur in un alone ecologico/spirituale immeritato . Dico ciò perché molte notizie non prendono in considerazione la reale natura delle cose. Questo atteggiamento porta inevitabilmente a fraintendimenti anche molto fastidiosi ed offensivi nella libertà nella onestà intellettuale e morale altrui. E’ mio desiderio informarvi che le peculiarità della comunità damanhur non sono compatibili con il cattolicesimo. L’uso indiscriminato di magia, stregoneria, divinazioni e l’abiura dei sacramenti cattolici per adorare una divinità pagana, rendono quella realtà inaccessibile al cattolico, praticante o meno. A suo tempo Monsignor Luigi Bettazzi
espresse l’anatema contro coloro che ne facevano parte asserendo che non appartenevano più al cattolicesimo.
Il mio obbiettivo non è la critica negativa ma la coerenza nell'informazione, quindi trovo corretto aggiungere nel testo citato anche eventi di cronaca giudiziaria che hanno interessato il maestro spirituale e la comunità tutta. Mi riferisco alla condanna per evasione fiscale del loro maestro, delle cause di lavoro e della cronaca che ha messo in evidenza la chiusura del loro centro salute per irregolarità amministrative ed altro. Certamente non si può non
aggiungere le inchieste mediatiche come RAI3 off the report ed il libro OCCULTO ITALIA.
Comprendo che ognuno possa e debba esprimere le proprie opinioni dal proprio punto di vista, ma sempre restando nel tema dell’oggettività. Anche la comunità IL FORTETO è crollata sotto le inchieste
giudiziarie, anche ARKEON ha fatto la stessa fine, tutte e due interessate e legittimate in qualche modo da Sacerdoti che hanno messo ingenuamente a loro disposizione lo spirito di carità e amore.
Così come loro anche altre persone in buonafede si fidano di ciò che dichiarano, senza considerare che è sono solo esternazioni di facciata. E' giusto che una persona di un altro credo sia informata correttamente su quella comunità, anche se ciò non avviene. Sono indignato ed amareggiato per la leggerezza con cui vengono pubblicizzati certi luoghi. Se si desidera avere alcune informazioni diverse, visitate il sito:
http:www.caproespiatorio.net
Distinti saluti
Franco da Prato

Fango ha detto...

Oberto Airaudi è morto , per fortuna...
Voglio cmq raccontare la mia storia... quando ero ragazzo , io ho ora 40 anni , i miei genitori con altri attivisti politici avevano fondato una comune per coltivare la terra e creare un posto dove si potesse vivere in comune , io sono cresciuto così.
Ma quando arrivarono gli anni 80 , e ci fu una totale perdita degli ideali politici , alcuni amici dei miei , i più fragili si avvicinarono a Damanhur... uno in particolare si fece coinvolgere.... mia madre fece di tutto per farlo uscire da quell' inferno.. ma non ci fu nulla da fare ..Era perso.. fisicamente e mentalmente.. come dice l' articolo a cui io sto commentando...
Anni dopo conobbi l'ex moglie di Oberto Airaudi , che con enormi fatiche psichiche e fisiche riuscì a scappare dalla comunità e dalle sue grinfie.. mi raccontò non solo tutte le cose che sono state dette in questo articolo , ma anche che si celebravano riti magici , con sacrifici , spesso di animali, ma anche atti di incesto... ora , crederci o no sta a ognuno di noi , ma io , dato che conosco personalmente , o meglio conoscevo dato che è morto, Oberto, ci credo , e credo che facesse cose davvero spregevoli , di cui non siamo ancora a conoscenza , se qualcuno vuole contattarmi in merito...
Grazie a Tutti.
Luka

Anonimo ha detto...

Geova non ha uno schema di manipolazione del pensiero?????

Anonimo ha detto...

Se siete appassionati di simbologia e misteri, vi consiglio di non perdere questa piccola guida sui principali luoghi esoterici dell'affascinante Torino.

http://www.cavernacosmica.com/torino-e-i-suoi-misteri/

Anonimo ha detto...

Se siete appassionati di simbologia e misteri, vi consiglio di non perdere questa piccola guida sui principali luoghi esoterici dell'affascinante Torino.

http://www.cavernacosmica.com/torino-e-i-suoi-misteri/

AnimAnticA ha detto...

Buonasera,
ho letto con interesse il post in questione e qualche altro post di credenti a varie religioni. Devo dire che anch'io (nonostante non sia mai stato a Damanhur) ho sentito varie leggende su Falco come quella di decidere chi deve accoppiarsi con chi... sono notizie che fanno acccapponare la pelle ma non avendo prove certe non intendo esprimere un giudizio. Vorrei dire però a tutti coloro che parlano di religione accusando altri individui appartenenti ad altre fedi di vivere delle manipolazioni mentali che ogni religione esistente è basata su delle manipolazioni poichè richiedono Fede. Ricordate sempre che le religioni non fanno parte dell'uomo ma solo di uomini che cercano di incatenare lo spirito.
Non è necessario essere religiosi per nutrirsi dell'armonia universale ma si può consolidare un gruppo ripartendo il potere tra tutti i partecipanti. (vedi il film: Il Pianeta Verde) Interessante il percorso di Enrica tra le varie religioni ma devo dire che i Testimoni di Geova sono molto più pericolosi di quanto sembra. Aiutai una ragazza tempo fa a venir fuori da una situazione familiare sconvolgente dove solo per aver esercitato il suo sacrosanto diritto a non seguire le orme della famiglia è stata emarginata da tutti, genitori compresi. Ditemi un pò se questa non è violenza psicologica. e vogliamo parlare dei neocatecuminali? La chiesa cattolica ha il maggior numero di sette nel suo nucleo e non mi sembra che lavori affinchè queste sette si estinguano. Essere cattolici non significa forse andare in chiesa tutte le domeniche, non praticare sesso solo per piacere o tante altre cose che rappresentano peccato o addirittura peccato mortale? Non è forse violenza psicologica questa?

Anonimo ha detto...

La geomanzia non è una fonte di energia ma un metodo divinatorio.
Culto o religione non cambia nulla sono la stessa cosa basta che facciano le cose legali, la setta è una cosa diversa dal culto.

Anonimo ha detto...

n caso di persone cadute nella rete delle sette una task force interprofessionale made in Friuli (con riferimento al prof. Zucconi) ha elaborato un originale protocollo integrato di intervento psicologico legale d’urgenza (unico nel suo genere per l’Italia) in 10 progressivi steps consecutivi per uscire sani e ripagati in situazioni interpersonali estreme dove si richiedono particolari doti di coraggio ed intraprendenza da parte del team interdisciplinare operante per l’occasione. Il protocollo di intervento è mutuato da procedure già in uso negli Stati Uniti, per recuperare le persone e per smettere una dipendenza da persone prevede da una parte dopo il recupero fisico del plagiato con un blitz strutturato, il decondizionamento psicologico e per altro verso interventi legali d’urgenza per ottenere tutela per il plagiato e successivamente la richiesta di risarcimento danni con causa civile.
Dal punto di vista giuridico ci si avvale delle indagine difensive che, in base alla Legge N°397/2000, hanno integrato il Codice di procedura penale, inoltre si può anche avvalersi dell’istituto civilistico dell’inabilitazione del plagiato (art..414 e sg C.C.), sempre successivamente revocabile. Procedure tipicamente cliniche fanno invece riferimento al decondizionamento psicologico dal brain washing subito dalla vittima.

Nonna Abelarda ha detto...

Sono una comunita' che usa monete alternative all'euro...ecco perche' e' ignorata dai media!
SVEGLIA!!!

Anonimo ha detto...

Da ex testimone di Geova vi dico loro fanno tutto quello che è scritto nella Bibbia!! sono fanatici xche la Bibbia è fanatica!! Chi segue una religione o una setta in modo ossessivo va aiutato come un malato! La fede è un sintomo di infelicita di chi soffre! Attacca un fanatico e lo diventerà sempre di più!! Semina un piccolo dubbio e tutto gli si sbriciolerà tra le mani....

Anonimo ha detto...

qualsiasi religione manipola il pensiero , a parte le dimensioni non vedo alcuna differenza tra la Chiesa cattolica e queste sette. Le sette derubano decine di persone? la chiesa cattolica deruba milioni di cittadini che versano i contributi che vanno a loro. i capi delle sette violentano le donne? e i preti pedofili cosa fanno? le sette hanno agganci politici? e la chiesa cattolica non ne ha? ecc. ecc. è solo questione di dimensioni

Anonimo ha detto...

L' eccessiva chiacchiera è sintomo di strizza...essere ospite alle cene del castello non significa vivere nel castello. Se hai tanto da parlare tu che ci hai solo cenato, pensa cosa potrebbe dire chi ci ha vissuto...

Anonimo ha detto...

x Inka: i testimoni di Geova non danno la decima ma,se vogliono,contribuzioni volontarie...:)

incarcerato ha detto...

Ciao, era da una vita che non passavo sul mio vecchio blog. Sì, e infatti mica avevo scritto un articolo contro i testimoni di Geova. Comunque volevo avvisarvi che io scrivo su fb e scrivo articoli per un giornale. Chi vuole, mi segua su fb: https://www.facebook.com/lincarcerato

francesco conti ha detto...

Sono stato a visitare la comunità e dopo aver pagano dei bei soldi ho potuto visitare il centro...È veramente bello il tutto.ma...ho trovato assurdo quella macedonia di simboli buttati lì a casaccio.simboli tibetani, egizi, ebraici era...senza una senso logico.sono andato con un' amica ebrei e lei mi ha detto di essersi come sentita derubata in quanto quei simboli erano del tutto contestualizzato ed estrapolati dal senso originario.sarò un profano ma non ho trovato nessun senso...inoltre l' idea che percorrere dei labirinti specifici porti ad uno sviluppo sinaptico maggiore....semplicemente fuori dal mondo.loro sostengono che sono stati fatti dei test medici per dimostrare tale teoria con l'università di Firenze e Torino...io ho studiato a Firenze e nn penso sia vero..cmq da vedere

Anonimo ha detto...

Io sono una ricercatrice spirituale laica ... Che non è una religione , perciò , dato che sono nata in una famiglia cristiana vado in chiesa e leggo la bibbia come tutti i miei famigliari ... Ora... Leggendo questo post mi sono venute in mente molte cose , ma la prima che vorrei dire è che io ho avuto modo di parlare con persone che fanno parte di sette simili ( che non sto a nominare ) e che sono aimè anche più pericolose , non hanno cercato di inculcarmi le loro credenze , anche perché sono molto determinata al voler ricercare me stessa e far del bene , e quindi non potrei mai entrare a far parte di sette in cui predomina la manipolazione e il controllo mentale , in cui si fanno ( come ho letto sopra ) sacrifici animali .
Mi piacerebbe , nonostante ciò , visitare quel posto , e senza esserne condizionata esprimere una mia opinione dopo , ma dato che non ho la possibilità mi limito a immaginare .
Ciò che le religioni vogliono è separare , differenziare gli individui e controarli , metterli l'uno contro l'altro perché diciamocelo ( e parlo da cristiana ) le persone che fanno parte di una setta o di una religione ... E che come nel mio caso fanno parte della chiesa non vengono di sicuro consigliati da Dio , ma dalle persone potenti che stanno al vertice di queste istituzioni , come ogni cosa anche le religioni si basano sulla politica e sul denaro , e leggendo sempre sopra nei commenti dei preti pedofili e dei contatti della chiesa non posso far altro che associarmi al pensiero di chi scrive , ognuno è libero di credere in quello che vuole , ma dovrebbe anche essere abbastanza forte e indipendente da non farsi condizionare o controllare .

Anonimo ha detto...

Religioni crate dagli uomini per gli uomini.Sembra sia più facile affidarsi ad un presunto santo padre o guru che prendersi la responsabilità di se stessi cercando dentro di se la divinità. "io te sovra te corono e mitrio" (Dante , divina commedia), Farò della tua essenza il papa e re di te stesso. Qualcun'altro a suo tempo disse: cercate e continuate a cercare, quando troverete rimarrete turbati, poi vi stupirete ed regnerete su tutto.

Anonimo ha detto...

Perdonate la mia ignoranza ma michiedo come possa essere possibile che si scavino tunnel di quelle dimensioni senza che nessuno sia intervenuto , io se apro una finestra senza autorizzazione due ore dopo mi arrivano i vigili e me la fanno chiudere. Questo mi fa molto pensare in quanto a correttezza e ...... Per il resto credo che di persone fragili e prive di personalitá é pieno il mondo ed é altrettanto pieno il mondo di persone che ne approfittano. Se non esistessero i polli le volpi di cosa si nutrirebbero? Buona serata

trevius ha detto...

Guarda che anche i Testimoni hanno molte cose negative, di manipolazione, coercizione, per come trattano i fuoriusciti, etc...

Fa Bo ha detto...

Questo è senza dubbio il commento più equilibrato e giusto.
Tra l'altro, il post di Inka, se non fosse per il titolo, sembrerebbe l'esatta descrizione della società in cui viviamo tutti noi.
Provate a mettere in discussione qualsiasi dogma creato dal sistema e verrete automaticamente emarginati come minimo.
Hei ragazzi! Qualcuno ha lavorato o lavora per una multinazionale?

Anonimo ha detto...

ammetto che l'inizio è vero e le cose dette sonono praticamente cavolate mischiate con un pizzico di verità io ho visitato damanhur e oggi per divertimento ho letto un po' di cavolate ma queste cose sono davvero stupide seriamente forze segrete. lascio a le persone credere a questa cosa o a capire che non è vero ma vi devo proprio dire che queste cavolate sono davvero fantasiose. In più se volete vedere davvero come fatta la comunità damanhuriana andateci di persona, perchè costatare con i propri occhi è la cosa migliore.

Anonimo ha detto...

Excellent way of telling, and good post to get information concerning my presentation focus, which
i am going to deliver in institution of higher education.