mercoledì 6 luglio 2011

Ma quali Black Bloc !

Per completare il mio articolo precedente, e per fare chiarezza sulla storia dei violenti e quindi le distinzioni che strumentalmente fa questa pseudo sinistra solamente per lavarsi la loro falsa coscienza, riporto una breve intervista che è apparsa oggi sul giornale gratuito Metro

Purtroppo ancora una volta molti di noi, critici alla TAV, stiamo commettendo lo stesso errore della manifestazione studentesca del 14 Dicembre. La storia degli infiltrati che commettono violenza non riguarda più questa nuova fase di "ribellione". Il 14 Dicembre nessun studente si è dissociato dalla violenza, come oggi l'intero movimento NO TAV non si è diviso.  In questo caso, da parte nostra, non bisognerebbe far nessun distinguo: o si appoggia la protesta con tutte le sue conseguenze, oppure si prendono le distanze.  Gli infiltrati ci sono sempre stati, e in gergo sono i classici "specialotti", i poliziotti che si travestono da manifestanti per capire le azioni che il movimento vuole intraprendere.  

I Black Bloc non esistono più, ma solo nella "fantasia del Potere"...

Ecco l'intervista:

La manifestazione di domenica contro la Torino-Lione sarà ricordata più per gli scontri che per le ragioni dei valsusini. Non è una sconfitta?
No, volevamo assediare il cantiere, l'abbiamo fatto nonostante l'uso spropositato e ad altezza uomo di lacrimogeni da parte delle forze dell'ordine.

Resta l'immagine di una guerriglia provocata dalla galassia antagonista.
I più arrabbiati erano e sono i valsusini, altro che Black Bloc. Anche i più pacifici hanno reagito alle violenze della polizia.

Non vi siete sentiti schiacciati tra l'incudine e il martello?
C'era solo il martello delle forze dell'ordine. Io non faccio distinzione tra NO TAV buoni e cattivi. Forse nessuno ha compreso il grado di rabbia delle nostre genti.

Esiste un modo perchè le proteste trovino forme meno devastanti?
Si, che il cantiere di Chiamonte, che tra l'altro non è ancora partito, chiuda e che la TAV non si faccia.

(Intervista tratta dal quotidiano METRO del 6 Luglio 2011)

4 commenti:

marcello ha detto...

Purtroppo l'intelligenza si riscontra raramente nelle persone, quindi è facile mistificare. La cosa grottesca è che i servi dei padroni, i quali hanno mandato i loro soldati a picchiare i manifestanti, parlano di violenza.

Anonimo ha detto...

Hanno fatto bene!

Anonimo ha detto...

[color=#cc0000]Carissimi,
io vorrei col vostro permesso parlor di a proposito di una cosa che probabimente e' molto non consono al tema di questo forum, ma eppure io credo che una piccola divagazione sara' ignorata. Sono un gentleman di 56 anni, con una gigantesca interesse per [/color] [url=http://www.bloggatore.com/blog.php?user=cannabis&note=1639]semi femminizzati[/url] [color=#cc0000] e spero di comunicare questa interesse anche grazie a questo forum. adesso che sono qui, non aspettate a mandarmi PM.

baci baci

Consuelo[/color]

Informazione Consapevole ha detto...

http://informazioneconsapevole.blogspot.com/2011/07/criminalizzazione-del-dissenso-lo.html