lunedì 18 luglio 2011

Cosa c'è dietro il sedicente ex precario di Montecitorio sponsorizzato dai mass media?

La mia è una breve analisi  sul sedicente ex precario di Montecitorio dove "svela" i segreti della Casta. Nel giro di poche ora ha spopolato su internet e ha raggiunto 200 mila fan. Un giochetto facile visto che l'anticasta fa presa sul popolo che giustamente si indigna. Tralasciamo il fatto che non dice nulla di nuovo perchè le sue denunce l'ha tratte dal vendutissimo e super pubblicizzato libro "La casta" e da numerosi articoli de "La Repubblica" , tralasciamo il fatto che questo suo sito è sponsorizzato da tutti i tg nazionali e quotidiani, tralasciamo anche che i populisti come Di Pietro e Fini fanno l'anticasta per mero opportunismo, allora cosa c'è sotto?

Evidente che sia l'ennesimo esperimento dall'alto per manipolare la massa. Già ho notato le prima avvisaglie quando si è parlato della manovra. Stanno facendo passare l'idea che i sacrifici vanno fatti, abbiamo dei vincoli da rispettare e per rientrare nei parametri europei c'è bisogno di lacrime e sangue. Ovvero tagli lineari da quelle sul lavoro dipendente, a quelle sui figli e sui familiari a carico, sulle rette dell'asilo nido, sull'Istruzione e la Sanità, sul mutuo e addirittura sulla ginnastica. 

Anche il centrosinistra avrebbe fatto più o meno la stessa cosa, anzi c'è Enrico Letta , nipote di quell'altro Letta, che dice addirittura che andrebbe privatizzato tutto.

Ora la gente dovrebbe concentrarsi su questo, capire quale sia la radice del problema, a che cosa porta l'ideologia del libero mercato e invece tutti concentrati sui privilegi(schifosi) della casta politica. Infatti oggi sul Fatto, il buon Fini si dice d'accordo nell'abolirli, o almeno a dargli un taglio.  Mettiamoci in testa che il taglio lineare e non razionalizzato fa in modo che comunque sia, sarà sempre il ceto più debole a dove soffrire. E non preoccupatevi che seppur si riducessero i privilegi(ma non esiste solo la casta politica) loro non avranno i problemi come i nostri: sarà un operazione simbolica e di facciata.

Ho il timore che magari si faranno anche delle manifestazioni, ma con le forche e senza colpire i veri obiettivi ; insomma questo sedicente precario di Montecitorio è una vera e propria costruzione fatta a tavolino.  

Figuriamoci che io difenda i privilegi, ma dietro il boom di questa notizia c'è sempre una notizia non data.



Articolo pubblicato anche qui.

11 commenti:

giuseppe ha detto...

ma dove stiamo andando? che schifo -.-

Bruno ha detto...

Ciao carissimo, come stai? sono mesi e mesi che non commento (su tutti i blog) pero' ho visto che hai lasciato un commento titubante sullo stesso blog dell'ex precario e l'hai lasciato dopo una ventina dal mio ...... siamo in sintonia come sempre...ciaooooooooooooo

Maria Giustina fdei ha detto...

Che teatrino, possibile che gli italiani ci caschino ancora.....?

sara ha detto...

mah..............

Maria Giustina "Fedi" ha detto...

.....opsss.....ho sbagliato cognome....Maria Giustina "Fedi".....

l'incarcerato ha detto...

Ciao Bruno, è un piacere rileggerti.

E come volevasi dimostrare a conferma del mio articolo, ecco il populista che avanza: http://www.notizieitaliane.it/2011/07/17/di-pietro-attacca-in-piazza-contro-la-casta/

Adriana Costa ha detto...

Fatto sta che la maggioranza degli Italiani,intervistati da Sky, ieri, hanno detto di essere più infastiditi da i privilegi della casta che non dall'aumento delle tasse, ma questi signori sanno che pagando le tasse devono ottenere una tutela,Sanitaria , nell'Istruzione,ecc ecc..
O pensano che le tasse si paghino solo per saldare un debito che loro non hanno contribuito a far crescere ?

l'incarcerato ha detto...

Grazie Adriana, non fai che confermare, purtroppo, che livello abbiamo raggiunto.

Anonimo ha detto...

Adriana...
Le tasse le paghiamo PRINCIPALMENTE per risanare un buco che NON abbiamo contribuito a scavare; grazie a 60 anni di gestione scellerata della cosa pubblica, la pressione fiscale e' arrivata a livelli intollerabili proprio per cercare di tappare una voragine che, come un buco nero, trangugia tutto quello che capita a tiro.
E con pressione fiscale intendo tutti i tipi di imposte; accise e IVA comprese, che colpiscono indiscriminatamente tutti i soggetti.
Se oltre il 60% del mio reddito (SESSANTA!!!) fosse decentemente utilizzato per sanita', trasporti, scuola e via discorrendo sarei sempre contrariato ma almeno piu' "soddisfatto", non credi?
Invece, oltre a lavorare per piu' di 7 mesi per lo stato, non ricevo in cambio che pessimi "servizi", cartelle pazze e conseguenti accertamenti fiscali.
Non ti meravigliare se la gente appare indignata per i privilegi della casta, quando intervistata; l'indignazione per le tasse e' ormai diventata rassegnazione...

Notizie del Futuro ha detto...

Questo fenomeno andrà studiato con più calma fra un paio di mesi, diciamo a partire da settembre, quando si scoprirà che tipo di obiettivi saranno perseguiti da SpiderTruman...

Forse una Nuovissima Casta?
http://notiziedelfuturo.blogspot.com/2011/07/nuovissima-casta.html

alpexex ha detto...

don vito corleone parla al figlio mike. il film, il primo della saga, si avvia alla conclusione. gli dice qualcosa da vecchio, perche' a quel punto Brando interpreta la parte di un vecchio. il figlio lo rassicura, come si rassicurano i vecchi. salvo che sul finale della conversazione, quando il padrino in pensione mette in guardia il nuovo: "chiunque ti portera' la proposta dell'accordo, quello sara' il traditore". bon: qualsiasi critica al sistema che si muova all'interno delle pareti sue, e' funzionale al sistema. qualunque critica, e da chiunque sia portata.