domenica 26 giugno 2011

Niki Aprile Gatti è ancora tra noi!

Sono passati tre anni dall'uccisione di Niki nella cella del carcere di Sollicciano.  I complici, i collusi, chi ha avuto tutto l'interesse per farlo passare come suicidio, chi si nasconde perchè ha paura di fare la stessa fine, chi è sicuro di se perchè sa che ha l'Istituzione dalla sua parte, chi ancora continua a depistare, chi infanga, chi non ha il coraggio di denunciare, chi continua ancora a reclutare, chi si disinteressa, chi preferisce non sapere perchè non vuole perdere quelle certezze che mantengono il loro fragile equilibrio hanno fallito in una cosa importante: quella di far cadere nel dimenticatoio la storia di Niki. 

Anche il peggiore tra tutti questi, non sarà mai tranquillo finchè noi continueremo in questa lotta dura, e come Don Chisciotte noi combatteremo contro i mulini al vento.  Ciò non vuol dire che sarà una battaglia impossibile: trasformeremo quei mulini al vento, in una realtà.

Qui il video della serata del 24 ad Avezzano e dopo che la scrittrice Emma Pomilio ha letto la poesia di Ornella Gemini, madre di Niki, i palloncini con scritto il suo nome sono librati nel cielo.



Hanno parlato di Niki questi giorni:

http://www.cadoinpiedi.it/2011/06/24/litalia_delle_truffe_e_dellimpunita.html

http://www.libertas.sm/cont/news/san-marino-non-puo-e-non-deve-dimenticare-niki-gatti/46960/1.html


http://www.toscananews24.it/it/notizia/cv1ep1/cv1ia_5143/default.aspx

http://www.agoravox.it/Tre-anni-dall-uccisione-di-Niki.html

3 commenti:

upupa ha detto...

"LA SPADA DELLA GIUSTIZIA NON HA FODERO"De Maistre
Questo devono pensare e temere i responsabili....

Tua madre Ornella ha detto...

Inka Grazie!!

Pagheranno ne sono certa...DEVONO pagare!!

Un abbraccio
Ornella

Anonimo ha detto...

Il Comitato Verità e Giustizia per Niki Regione Toscana

Esatto, è proprio così: hanno fallito e alla grande, noi ne siamo la prova più lampante: il nostro Comitato, nato da poco, vanta già tante adesioni e, come si è potuto vedere in questi giorni, qualcuno ci sta pure a sentire....

Il Comitato Toscano