martedì 28 dicembre 2010

Il generale Gianpaolo Ganzer: premessa.

Stavo attendendo con ansia le motivazioni della condanna del celebre ROS Gianpaolo Ganzer per un motivo molto importante, motivi che non troverete in nessun giornale. D'altronde lo scopo del mio blog non è riportare le notizie e sinceramente non capisco a cosa serve amplificare le notizie che già ci sono.

Sto raccogliendo il materiale per poter scrivere un articolo importante, almeno credo. D'altronde per me è un gioco facile visto che quello che scriverò si collegherà alle mie inchieste sulla 'ndrangheta, è in particolare quelle relative all'Umbria. Una regione troppo sottovalutata e inspiegabilmente mai citata quando si parla della 'ndrangheta e massoneria. Ora va di moda parlare della Lombardia, spero in un breve periodo che si scopra anche quest'altra acqua calda.

Ma è un' acqua molto torbida, inquinata da quei Poteri cosiddetti occulti che amministrano l'economia e la politica, che a volte orientano inchieste apparentemente utili ma che poi si perdono inspiegabilmente nel porto delle nebbie. E ancora una volta dovrò parlare anche della storia di Niki Aprile Gatti, di anarchici ostacolati, di delinquenti protetti dai colletti bianchi e, forse, anche da dirigenti dei ROS.

La scintilla

Ogni scintilla

promessa di fuoco

E ci sono migliaia di scintille

Qualcuna di queste

accenderà il fuoco
Alekos Panagulis


Anno 2008, anno di inchieste molto oscure.

Nessun commento: