lunedì 27 settembre 2010

Verità e Giustizia per Niki: l'inchiesta Telecom-Fastweb e l'operazione Premium

Care teste di capra, ripropongo con forza questo mio articolo che feci all'indomani dello scandalo Telecom-Fastweb, vi esorto a rileggerlo con attenzione perchè il prossimo articolo presenterà delle novità e forse potremo avere altri chiarimenti sulla morte di Niki Aprile Gatti legata all'altra inchiesta, quella Premium.

Dico di rileggerla con attenzione perchè è inevitabile dedurre che un legame c'è, ma ancora non è uscito fuori. Ma qualcosa si sta muovendo, forse ci saranno delle rivelazioni e spero con tutto il cuore che tutti noi ne saremo a conoscenza.

Ovviamente la speranza e da riporre ai giornalisti che almeno seguano gli sviluppi dell'inchiesta condotta dal bravo magistrato Capaldo.



Giustizia per NIki Aprile Gatti: Sodalizio criminale tra 'ndrangheta, telecom, eversione nera e banda della magliana.

Carissimi amici, sapete quanto è grande la battaglia per ridare Giustizia e Verità per Niki Aprile Gatti! Da tempo che attraverso le nostre indagini personali abbiamo scoperto una regia della 'ndrangheta, eversione nera, grandi gestori telefonici e apparati dello Stato.Proprio ieri ho ricevuto un commento odioso al precedente post:

"non so che tipo di indagini state
facendo ma una cosa è sicura.. emidio salomone è stato ucciso ad acilia e non a
nettuno! secondo me è meglio che la rivedete un pò tutta questa
"indagine!"


Per fortuna il bravo magistrato romano Capaldo ha scoperchiato questa mega truffa emettendo ben 56 arresti, con il coinvolgimento di Telecom, Fasteweb.Ma soprattutto ha smascherato il sodalizio criminale tra la 'ndrangheta, politica come il senatore Di Girolamo eletto grazie alle 'ndrine, ed eversione nera come l'imprenditore Gennaro Mokble.

Un uomo legato ai NAR e esponenti della Banda della Magliana che in un intercettazione si vantava di aver commesso ben 10 omicidi!

Ricordiamo che questa inchiesta parte dal 2004 fino al 2008, e si sovrappone quasi a quella condotta dalla procura di Firenze: la tristemente famosa "operazione premium" che portò all'arresto di 18 persone. Tra cui Niki Gatti il quale fu l'unico che voleva parlare perchè si sentiva con la coscienza apposto, ma dopo solo tre giorni di galera fu ucciso. Anche se ufficialmente risulta suicidato.Noi già da allora, attraverso indagini personali, abbiamo intravisto la regia della 'ndrangheta e l'asse San Marino-Londra
Perugia.

Nell'inchiesta di Roma è emerso anche che una delle sedi del riciclaggio risiedono in Umbria. E voi sapete quanti articoli ho speso per spiegare cosa accade in quella Regione.Invece l'inchiesta di Firenze sembra aver omesso tutto questo, dico sembra perchè l'inchiesta Premium ancora non si chiude.Ma, rispetto a quella di Roma ha omesso anche altri protagonisti della telefonia.

Pare che solo l'antitrust se ne sia accorta, il 30 ottobre del 2008 decise di sanzionare ben 13 società (ho evidenziato in rosso quelle che reputo interessanti):

Telecom Italia, Elsacom, CSINFO, Eutelia, Karupa, Teleunit, Voiceplus, Drin TV, AbcTrade, Telegest Italia, Aurora Uno, OT&T(società san marinese), Ivory Network Limited.

L'inchiesta di Roma è stata la conferma di ciò che avevamo ipotizzato, spero solamente che in qualche maniera si potrà far luce sulla sorte di Niki Aprile Gatti.


Purtroppo il nostro potere di informarci è limitato, abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti. Anche di notizie importanti da ricevere in anonimato.Purtroppo la 'ndrangheta oltre ad impadronirsi degli appalti di costruzione, del traffico della droga, della politica, si è impadronita anche della gestione informatica e telefonica.

E allora provate ad immaginare che qui non si tratta solo di ricavare denaro, ma anche poter accedere ad informazioni segrete, intercettare illegalmente le persone e magari ricattarle come la storia di Marrazzo. Giusto per fare un esempio conosciuto.Poi è inevitabile che ci scappano i morti, si ammazzano persone scomode, magari usate inconsapevolmente come prestanomi per le società a scatole cinesi.

Da tempo che vediamo chiari messaggi e movimenti strani i quali fanno pensare ad una riorganizzazione.

Come dico da sempre ,il "passato" non è mai passato!Per favore, abbiamo bisogno di ulteriori informazioni!

(Il prossimo articolo presenterà degli sviluppi)

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Siamo in tanti... Ornella non sarà mai sola

Marco

Anonimo ha detto...

non ho parole solo un senso di inpotenza e nausea, nausea per tutte queste ingiustizie impotenza per tutte queste morti bianche che siano in carcere o sul lavoro nausea per quelli che sanno e nn lo dicono nausea per quelli che spingono gli operai a fare gli eroi per tenere il posto nausea per questo governo di m...nausea dei privilegi che ostentano mentre tre quarti del paese soffre....

Anonimo ha detto...

Siamo qui per Niki per Ornella, perché vogliamo un'altra Italia, un'Italia diversa.

Anonimo ha detto...

provengo da facebook spero che la verità si avvicini sempre di più, attendo con ansia gli sviluppi che ci prometti! Una testa di capra cocciuta

roberto ha detto...

Io sento il dovere di ringraziarti dal profondo del cuore... quello che stai facendo è giornalismo puro... quello per cui non è necessario avere la tessera ed essere iscritti all'albo... anzi a seconda dei periodi storici la cosa giusta è restarne fuori... come fece per esempio Indro Montanelli nel 1937...
Io da molti anni ormai ho perso il gusto e il piacere di comprare un quotidiano, ma per fortuna ho trovato su internet delle ottime fonti alternative.
Si è vero la storiaccia di Niki meriterebbe le prime pagine... ma prima o poi le prime pagine dovranno parlarne e quel giorno sarà lampante a tutti chi è che ha fatto il giornalista e chi il gIORN.
Ti dedico una firma dei ragazzi di ammazzatecitutti.
Grazie di r/esistere Sono L'incarcerato.

Tua madre Ornella ha detto...

Grazie Inka

che dirti??? non ho parole....spero qualcuno ci aiuti...ma diversamente andiamo avanti lo stesso ....come possono vedere non ci fermiamo!!

GRAZIE A TUTTI VOI CHE CI SEGUITE!!!

Un bacio
Ornella

upupa ha detto...

Andiamo avanti...resistiamo all'indifferenza!!!!!!!!!!!

Chiara ha detto...

Caro Inka,
l'unica cosa che ci resta da fare è "rivedere" ed essere un pochino più precisi sui luoghi delle esecuzioni, perché per il resto mi sembra che si sia sulla strada giusta !!!!!!!!!
Diamo fastidio !! Ed io ho sempre "amato" dare "fastidio" ai prepotenti, fin dai tempi delle elementari !!!!

Anonimo ha detto...

Spero che la verità su Niki venga a galla,è passato troppo tempo...troppo ma ancora siamo qui...un bacio

Ernest ha detto...

la lotta continua!