martedì 10 agosto 2010

Cossiga potrebbe morire...

Pare che Cossiga sia in gravi condizioni di salute e potrebbe non farcela. Non riesco a gioire della morte di una persona, anzi gli auguro di farcela e in caso contrario di non soffrire. Ma sappiamo che porterà con se molti segreti della nostra martoriata e malata Repubblica. C'è chi dice che lui disse che se morirà, l'Italia imploderà con quello che si verrà a sapere. Ma se le "Verità" sono le sue ultime dichiarazioni come quella che gli autori della strage di Bologna erano i Palestinesi, beh care teste di capra, morirà prendendoci in giro per l'ultima volta.

Ma al Popolo piace essere preso in giro, e come se gli piace.

Il mio pensiero inevitabilmente va a Giorgiana Masi che non è arrivata nemmeno a vent'anni di vita.

.. se la rivoluzione d’ottobre
fosse stata di maggio,
se tu vivessi ancora,
se io non fossi impotente
di fronte al tuo assassinio,
se la mia penna fosse un’arma vincente,
se la mia paura esplodesse nelle piazze ,
coraggio nato dalla rabbia strozzata in gola,
se l’averti conosciuta diventasse la nostra forza,
se i fiori che abbiamo regalato alla tua coraggiosa vita
nella nostra morte diventassero ghirlande
della lotta di noi tutte, donne,
se .....
non sarebbero le parole a cercare d’affermare la vita
ma la vita stessa, senza aggiungere altro

Poesia scolpita sulla lapide di Giorgiana Masi




Articolo pubblicato anche qui!

5 commenti:

upupa ha detto...

"Ma al Popolo piace essere preso in giro, e come se gli piace".
Ecco la "grande" verità...

Arcureo ha detto...

Al popolo piace essere preso in giro, ma con stile. Cioè facendogli credere che stai combattendo nemici inesistenti (i "cumunisti" che sbandiera il nanerotto) e che stai lavorando per lui.
Poi puoi anche inchiappettarlo con vibratori pralinati, ma se dici che stai lavorando per lui e lo stai difendendo dai "cumunisti" si lascia fare di tutto...

zefirina ha detto...

lo diceva anche il grande trilussa: pe quer popolo cojone
risparmiato dar cannone!

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Soprattutto, perderemo quasi sicuramente l'ultima occasione di fare chiarezza sull'affaire Moro: Cossiga deve sapere la verità, era ministro degli interni nel governo Andreotti. Ho sempre pensa6to che l'hanno lasciato fare perchè conosceva troppi segreti, e più di tutti penso proprio al rapimento di Moro.

Alessandro Tauro ha detto...

Stupenda la citazione di Giorgiana Masi. Stupenda quanto azzeccatissima la straordinaria performance di Corrado Guzzanti massone ai bei tempi del Caso Scafroglia!