martedì 17 agosto 2010

Cossiga è morto.

Francesco Cossiga si è spento oggi al Policlinico Gemelli di Roma. Se ne è andato via con tutti i segreti di Stato che hanno soffocato il nostro Paese. Pare che abbia un plico contenente lettere indirizzate a Napolitano, Berlusconi e Schifani. Le "massime autorità".

Sicuramente saranno in "buone mani". Che riposi in pace e soprattutto che ci lascino in pace.

Per sempre!


5 commenti:

Itsas ha detto...

è uno di quelli che considero gli assassini di stato

non piangerò per lui, perché i morti non sono "tutti uguali"

speriamo abbia lasciato dei diari da qualche parte

Tua madre Ornella ha detto...

Inka
...ha vissuto 63 anni di vita
in piu' rispetto "solo" a Giorgiana Masi......

....SPERIAMO IN QUALCHE TRACCIA....ALMENO QUELLA...

Un bacio
Ornella

enrica ha detto...

Interessanti gli interventi di Pasolini ma... sulla moralità dei comunisti avrei qualche "piccolo" appunto da fare...
La verità, comunque, ha la cattiva abitudine di non riuscire a rimanere sommersa all'infinito. Inesorabilmente, sempre, finisce col venire a galla.
Speriamo di non essere troppo ciechi da poterla vedere con i nostri occhi e senza filtri...

l'incarcerato ha detto...

Enrica, ma chi ha parlato dei comunisti?

ventopiumoso ha detto...

concordo con inka e ornella. e itsas: "assassino di stato".

si e' tolto dalle balle fin troppo tardi. ha "educato" intere generazioni. non sara' educato dirlo, ma e' la verita'.