sabato 5 giugno 2010

Quando pensi.


Quando pensi che hai trovato la donna o l'uomo della tua vita,

e poi all'improvviso pensavi che fosse amore,
vero,raro, che potesse superare ogni difficoltà
e invece era una pura(o sporca?) illusione.


Quando pensi che trovi sollievo nel solo sesso,
ma poi ti senti vuoto(in tutti i sensi), solo,perso
subito dopo un amplesso.

Quando pensi di aver trovato finalmente quella stabilità nel lavoro, nell'amore, nell'animo,
ma all'improvviso devi ricominciare tutto da capo perchè perdi tutto,
e allora rimbocchi di nuovo le maniche ritrovando il tuo mondo che con te non è stato di nuovo magnanimo.

Quando pensi che sei il solo che ti ritrovi sperso per le strade buie della città,
con la luna che ti osserva,
in mezzo agli emarginati, ai disprezzati, ai diversi e ai complessi(esistono anche quelli),
e allora scopri che forse non sei il solo nel disprezzare alcune remote e pseudo felicità.

Quando pensi che aver sempre sognato è forse stato sempre sbagliato
perchè erano solo sogni, e la realtà quando si manifesta non la puoi reggere,
capirai che forse sarà questo l'oscuro motivo per cui ci sono lunghi attimi di depressione?
Sarà colpa di chi, quel vecchio sogno, ce lo ha tramandato?


Quando pensi che una volta sola si vive, ma più di una volta si muore(non solo morte fisica),
è un grande sbaglio non osare,
perchè lo si fa solamente per il fottuto timore.

Quando pensi che pensare tutto questo possa farti male,
rimani pure (come la maggioranza) omologata,
ma non saresti più la mia dolce
e tenera testa di capra.


13 commenti:

Aries 51 ha detto...

Non lascio un commento, mi tolgo il cappello e ti lascio la mia stima.

enrica ha detto...

Caro Inka,
quando puoi ancora sognare ed amare nonostante tutte le ragioni per cui non dovresti, quando ti rifiuti di anestetizzarti ed accetti le emozioni, tutte, sapendo di non poter provare la gioia se non puoi provare il dolore, allora, forse, puoi dire di essere vivo...
Non siamo sempre d'accordo, Inka, ma hai tutta la mia stima ed il mio rispetto...

l'incarcerato ha detto...

Ed io mi inchino al caro Aries e alla cara Enrica per contraccambiare la stima ricevuta!

upupa ha detto...

Carissimo...Amore,bellezza,virtù,gloria.libertà,eroismo e poesia erano le illusioni individuate da Foscolo...che avevano lo scopo di legare l'uomo alla vita!Per Leopardi invece le illusioni agiscono nell'animo dei giovani,svaniscono nell'urto con la realtà e ritornano nel ricordo come conforto...non con le illusioni si supera lo sconforto della vita,ma con il porsi uno scopo,un obiettivo;importante è il percorso, l'impegno,l'agire che tiene l'animo occupato...altrimenti la vita diviene una grande fabbrica delle illusioni!
Scusa...non voleva essere una "lezione"...ma semplice riflessione...un abbraccio

l'incarcerato ha detto...

Una bellissima riflessione cara Upupa! Grazie.

Demian ha detto...

E chi ha detto che si vive una volta sola? =)

Guernica ha detto...

Eh!Quando pensi questi pensieri, pensi pensieri dolorosi.O sono loro (i pensieri) che pensano a te?
Non sono diventata completamente matta (un po' lo sono sempre stata :D)...o forse si...a pensare gli stessi pensieri che pensi tu. Quell'illusione, che prima era sogno, quasi certezza, logora e distrugge. Lo so. E il mio è un sapere recentissimo. Una sofferenza attuale. Ma...bisogna sempre, comunque, pur vivere e non lasciare spazio alla paura che altrimenti diverrà nostra padrona.

paoladany ha detto...

Che bellissime parole.. grazie Inca!

Ernest ha detto...

bellissime parole che entrano dentro inka!

luce ha detto...

Inka, mamma mia, questa è pura emozione che prende l'anima e la fa grande come la tua.
... mi sono molto emozionata leggendoti e rileggendoti, e tutto diventa più bello che ci sono persone belle come te...

Un abbraccio grande grande

caramella-fondente ha detto...

quando pensi che forse un po di gioia e serenità spetti anche a te e attendi con ansia quel momento...
Un abbraccio Inka, stavolta mi hai emozionato

l'incarcerato ha detto...

Un abbraccio anche a te e soprattutto è bello ancora sapersi emozionare...

Anonimo ha detto...

.......sono passate ormai 4 ore da quando ho letto questa tua Magnifica, Splendida, Luminosa Poesia e solo ora scrivo queste 2 righe, e le scrivo dopo aver riletto le tue ancora una volta, dopo aver avuto -come succede spessissimo ultimamente- il computer strambo e che attacca un lamento della serie "se non mi spegni io fondo", le scrivo dopo un profondo e dolce turbamento che mi ha lasciato dentro e non solo addosso, la piacevolissima sensazione di sentirmi meno sola, di sapere che esiste chi vive le mie stesse identiche Emozioni dalle più tremende alle più carezzevoli. In queste infinite quanto velocissime 4 ore trascorse tra i miei gatti, collane da finire loro malgrado e un film già visto che ho voluto rivedere (American beauty), pensavo di trovare le parole per esprimere le sensazioni Bellissime che hai saputo darmi ma perdonami: non ci sono riuscita.

Arcobaleno Cangiante