giovedì 1 luglio 2010

Manifestazione a Roma contro il DDL INTERCETTAZIONI e a quelli nati dopo di noi.

Questo è un post breve per dire che i giochi sembrano fatti. Nonostante l'intervento dell'OCSE, il Consiglio d'Europa, quello degli USA tramite il loro ambasciatore, tutta l'opposizione, l'intera stampa ( a parte i vari "scodinzolini"), tutto il popolo della rete, il giornalismo partecipativo, il Presidente della Camera Fini (fino ad un certo punto), il Garante della privacy , la Magistratura che combatte la criminalità organizzata, insomma l'intera società civile, questo maledetto Governo ha fissato la data della votazione definitiva del DDL intercettazioni il 29 luglio.

Questo Governo, cosa mai fatta, vuole lavorare a ridosso delle ferie per dare una svolta senza precedenti alla limitazione della libertà di parola. Perchè tutta questa fretta?


D'altronde chi conosce un po' la Storia Italiana e non solo, questa è la prima cosa che i regimi totalitari e mafiosi toccano. Inutile dire che questo blog, come tanti altri, non avrà vita facile. Già ci si sta organizzando per come poter informare, magari all'estero ma non è così semplice come sembra. Forse dovremmo farci "adottare" da un collega oltre confine.

Roba da pazzi. Non credevo che arrivassimo fino a questo punto, addirittura entrare quasi in clandestinità come accade in Iran o in Cina.

Per questo invito tutti a partecipare alla manifestazione di oggi, Giovedì 1 Luglio, a Roma. Precisamente a Piazza Navona verso le 17. Chi può deve partecipare, almeno avremmo la faccia per dirlo, un domani, ai nostri posteri quando ci accuseranno di avergli lasciato un Paese sfinito e privo di democrazia.

A chiudere dico, se Napolitano firma,di proporre l'esilio del nostro Presidente della Repubblica proprio come il Re che appoggiò incondizionatamente Mussolini. Perchè se non firma, potremmo riparlarne dopo l'estate e avremmo il tempo di organizzarci meglio e con più partecipazione. E forse sperare in una loro rinuncia. Ma se dovesse firmare, sarà ricordato come il Savoia del terzo millennio.

6 commenti:

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

E' davvero una situazione molto tesa. Io continuo a confidare sul fatto che sia possibile ancora fermare questo DDL.

upupa ha detto...

...Non so se ancora è possibile fermare questo partito dell'omissione,del bavaglio per gli altri,dell'esternazioni farneticanti,del tutto è possibile tranne la libertà di espressione,del pensiero capriccioso contro il pensiero libero,del non rispetto delle idee,del mantenere a tutti i costi le poltrone conquistate con gli imbrogli,dei "vecchi" volponi a discapito dei giovani....

Anonimo ha detto...

E' anche colpa vostra che NON ANDATE A VOTARE

Ernest ha detto...

E' sempre più difficile andare avanti in questo paese inka, dobbiamo provarci però, ieri ero in piazza nella mia città per ricordare il giorno della cacciata dei fascisti nel 1960, oggi cercherò dei presidi e domani nuovamente in piazza con la Cgil.
Credo che per salvarci ci voglia davvero un movimento di piazza che provi a fare scioperi permanenti e non sporadici, logicamente aiutato anche da un'opposizione che ora è inesistente.
Non molliamo e lottiamo ragazzi
un saluto

Tua madre Ornella ha detto...

Condivido pienamente Ernest

Anonimo illuminaci "chi" dovremmo votare????
CHI e QUALE PARTITO oggi è all'opposizione????
Non si va a votare per..."scegliere il male minore"!!!!
(mi interessa veramente....)

Inka questi fanno quello che vogliono e lo faranno entro l'estate quando tutti sono sotto l'ombrellone.....altro che nelle piazze!!

Bel post un bacio
Ornella

l'incarcerato ha detto...

E' stata una bella manifestazione, e ora appuntamento il 29 davanti al Parlamento. Speriamo di esserci in parecchi, nonostante l'estate.