venerdì 2 aprile 2010

"Si chiamava Gesù" e la voglia di far risorgere tutti quanti.

Visto che tra poco è Pasqua e ci piaccia o no siamo tutti di cultura cattolica, io vi lascio con questa bellissima canzone di Fabrizio De Andrè. Da persona laica e soprattutto non credente che sono, esprimo tutta la mia ammirazione per la figura storica di Gesù. Alla fine è stato ucciso lui perchè era ben più pericoloso di Barabba, l' uomo che ricorreva alla guerriglia armata . A quanto pare, se usata come si deve, è proprio vero che la lingua uccide più della spada.

E la resurrezione di Gesù Cristo la vedo semplicemente come il perpetuarsi della sua memoria.

Noi abbiamo il potere di far risorgere tutti i nostri cari barbaramente uccisi dall'effetto del Potere. Basta ricordarli e lottare per loro. Ricordiamo allora tutte le vittime di Stato che vanno da quelle delle mafie fino ad arrivare a quelle del Sistema Carcerario.


Venuto da molto lontano
a convertire bestie e gente
non si può dire non sia servito a niente
perché prese la terra per mano
vestito di sabbia e di bianco
alcuni lo dissero santo
per altri ebbe meno virtù
si faceva chiamare Gesù.

Non intendo cantare la gloria
né invocare la grazia e il perdono
di chi penso non fu altri che un uomo
come Dio passato alla storia
ma inumano è pur sempre l'amore
di chi rantola senza rancore
perdonando con l'ultima voce
chi lo uccide fra le braccia di una croce.

E per quelli che l'ebbero odiato
nel getzemani pianse l'addio
come per chi l'adorò come Dio
che gli disse sia sempre lodato,
per chi gli portò in dono alla fine
una lacrima o una treccia di spine,
accettando ad estremo saluto
la preghiera l'insulto e lo sputo.

E morì come tutti si muore
come tutti cambiando colore
non si può dire non sia servito a molto
perché il male dalla terra non fu tolto

Ebbe forse un pò troppe virtù,
ebbe un nome ed un volto: Gesù.
Di Maria dicono fosse il figlio
sulla croce sbiancò come un giglio.

Fabrizio De Andrè




6 commenti:

Bruno ha detto...

ciao un salutone e tanti auguri di una bellssima Pasqua....

Aries 51 ha detto...

Hai ragione. Oggi ricordiamoli tutti insieme con Gesù e la poesia di Faber. In silenzio.

Ishtar ha detto...

Ciao...io credo in dio meno nelle persone...ma al di là di un credo mi baso sui gesti delle persone...il resto è un affare personale, allora un serene feste a te e alla tua famiglia con affetto, un abbraccio

Tua madre Ornella ha detto...

Un bacio Inka
Ornella

upupa ha detto...

Occorre tanta forza e tanto amore....

Blogger ha detto...

La sto ascoltando. Grazie.
Blogger