lunedì 21 dicembre 2009

Una visione laica di Gesù Cristo.

In parole molto semplici e povere io non credo che Cristo sia figlio di Dio, perché non sono credente, almeno nella coscienza. Ma credo che Cristo sia divino: credo cioè che in lui l’umanità sia così alta, rigorosa, ideale da andare al di là dei comuni termini dell’umanità.

Nulla mi pare più contrario al mondo moderno di quella figura,mite nel cuore, ma ‘mai’ nella ragione, che non desiste un attimo dalla propria terribile libertà come volontà di verifica continua della propria religione, come disprezzo continuo per la contraddizione e per lo scandalo.

La figura di Cristo dovrebbe avere la stessa violenza di una resistenza: qualcosa che contraddica radicalmente la vita come si sta configurando all'uomo moderno, la sua grigia orgia di cinismo,ironia, brutalità pratica, compromesso, conformismo.



Pier Paolo Pasolini

10 commenti:

aleph ha detto...

Oh yes! Anche io mi ritengo comunque seguace del primo grande rivoluzionario della storia antica. Uomo, naturalmente, profondamente umano.Auguri Inca

Alessandro Tauro ha detto...

E' uno dei messaggi più belli per Natale. Soprattutto per questo Natale.

In onore del rivoluzionario, ma ancora di più dell'uomo migliore che l'umanità abbia mai conosciuto. E che, certamente, mai più conoscerà.

PS: quanto ci mancano i "Pasolini" di questi tempi...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Se la Chiesa seguisse quelle parole, avrebbe sicuramente più seguito.
Pasolini era un grande.
Ciao Inca.

luce ha detto...

Vero, assolutamente vero:la natura divina di quel povero Cristo è la sua grande Umanità, e aver creduto negli uomini...io sto con lui da sempre e ha ragione Marco, la chiesa per prima dovrebbe rocordarsele certe analisi dellla vera religione dell'anima.
Ce ne fossero di Pasolini ancora in giro a ricordarcele certe cose,mannaggia!
Ammazza Inca, cì hai dato dentro di brutto stavolta! :-).
Mi fai fare la battuttaccia? Sei un Dio quando fai ste cose!
Un grande abbraccio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

E' una riflessione acuta e che condivido.Oggi quel tipo di resistenza sembra inconcepibile.

Gesù, un vero rivoluzionario come Gandhi.

Tua madre Ornella ha detto...

Inka...

Condivido

era uno che ci credeva....e povera mamma!!!!

Un bacio
Ornella

Guernica ha detto...

Cristo è indubbiamente divino.A mio avviso il più divino di tutti i rivoluzionari, i giusti e santi della storia.
Che poi sia realmente figlio di Dio o meno...ai fini della mia fede non cambia onestamente.

Divinità del saper essere uomo.

Buone feste caro.

upupa ha detto...

Ciao Incarcerato...e come darti torto? Auguri

ivy phoenix ha detto...

Pasolini mi lascia sempre meravigliata.. che grande!
buone feste

Calliope ha detto...

Sereno Natale a te Incarcerato.

Sono credente e Gesù guida i miei passi..sola senza di Lui non potrei vivere.

Un abbraccio