sabato 12 dicembre 2009

A proposito della strage di Piazza Fontana

Io dico basta!

Quando potremo dire veramente che la storia siamo noi?

In questa Italia di trame oscure, quando prenderemo in mano le redini del nostro destino? Possibile che la recente storia italiana la deve fare un Gelli, un Andreotti o la CIA , ora un Berlusconi o un Letta e che addirittura sono la stessa cosa? Mi chiedo, come sia possibile che non sappiamo e forse non sapremo mai cosa c'era dietro le stragi di Stato? Una cosa che umilia tutti noi è che esista questo maledetto segreto, quello di Stato.


La strage di Ustica, Gioia Tauro, Piazza Fontana, Stazione di Bologna sono tutti maledetti segreti di Stato.

Addirittura negli omicidi della Uno Bianca, quelli del mostro di Firenze, negli strani suicidi che hanno coinvolto gente che in qualche modo rientravano in tutte queste storie, esiste un velato segreto di Stato.


Quando diventeremo i protagonisti della Storia? Come possiamo sostenere quelle persone che hanno cercato e cercano di svelare questo segreto che offusca la Storia e la rende malata?


Prima li ridicolizzano, poi li minacciano, gli ammazzano la famiglia e se non basta li "suicidano" o li uccidono direttamente.


Questo scritto lo dedico ai cinque ragazzi anarchici appena ventenni Gianni Aricò, Angelo Casile, Franco Scordo, Luigi Lo Celso e Annelise Borth. Ragazzi che avevano scoperto cosa c'era dietro la strage di Gioia Tauro del 1970 e che sono morti stranamente in un incidente automobilistico proprio mentre portavano dei documenti scottanti a Roma.

Alle vittime delle stragi di Stato, compresa quelle di mafia perchè sono la stessa cosa.

Poi lo dedico a Falcone, Borsellino, al giudice Imposimato perchè la mafia gli aveva ucciso il fratello.
Ad una come la Forleo alla quale gli hanno ucciso i genitori, perchè così azzittiscono le persone.

Ma lo dedico soprattutto a Niki Aprile Gatti e alla "mamma coraggio" Ornella, sperando che anche questa maledetta storia non diventi un altro fottutissimo segreto di Stato.








13 commenti:

Tua madre Ornella ha detto...

Grazie Inka,

si lotta, si lotta fino alla fine delle forze ...e sempre quel muro di gomma si erge e ti rimbalza all'inizio ...e si ricomincia..e sempre di nuovo ...perchè nulla arresta una MAMMA e la forza del suo dolore.....

Ieri sera a "parla con me" c'era il figlio di Calabresi (era tardi per cui ti dico approssimativamente.... quello che ha detto) in sintesi diceva che ci dobbiamo accontentare di una Verità Storica, senza essere sempre con la testa voltata all'indietro, anche se non c'è la Verità Giudiziaria.... è la Verità storica quella importante ...e giù grande applauso!
Io non sono d'accordo per niente, ci vuole la Verità Giudiziaria, e solo quella può mettere fine e pace nell'animo delle tante Vittime di Stato!! La verità storica secondo me, può essere letta con diverse chiavi a seconda del momento storico e di chi la legge, la Verita' Giudiziaria non ammette diverse letture, è quella ed è indiscutibile, è quella che tutti noi vogliamo, perchè la chiarezza e solo quella ci permette di andare avanti.

Un grande bacio
Ornella

Guernica ha detto...

La storia saremo noi quando tutti nel nostro piccolo ci daremo da fare!
Altrimenti continueremo a subirla supinamente.

Giuste le tue dediche, in particolare mi unisco a quella per Ornella.

Buona giornata!

aleph ha detto...

quando la storia saremo noi, svegliami da questo brutto sogno che vengo anch'io!
Mangiato il brodino caldo oggi????

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Permettimi di unirmi a te nella dedica delle tue parole che condivido totalmente.

Uhurunausalama ha detto...

Non saremo mai protagonisti della storia,non saremo mai la storia;ne veniamo costantemente ighiottiti perchè siamo soli,isolati;fintanto che non riusciremo a marciare insieme non conteremo nulla e verremo sempre e solo sopraffatti dagli eventi.
Stai meglio?:)

angustifolia ha detto...

Ma di quale "Verità Storica" parla???

Un abbraccio forte forte a Ornella...

viola ha detto...

ciao incarcerato, d'accordo col tuo post e bel video...
detto ciò: ti sei accorto che sul tuo blog c'è x 2 volte una pubblicità del pdl????

emanuela ha detto...

Per essere noi la storia dobbiamo fare in modo che informazione, cultura, etica entrino nel nostro bagaglio altrimenti la storia la faranno sempre gli altri.
Condivido le tue dediche

davide ha detto...

la storia è scritta e decisa dalle eccellenze-lenin.mao,tito-costruita con il sangue e le macerie del popolo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Hai ragione. Ti lascio solo con uno spiraglio: sabato notte a "Storie" su RAI2 hanno parlato di Bianzino. E non come se fosse un sucidio... anzi sembra ci sia anche una guardia carceraria inquisita. Era mezzanotte e mezza ma almeno se ne é parlato...

Matteo ha detto...

Dirò qui quello che ho già detto altrove, oltre a unirmi alle giustissime parole che hai scritto.
Se vogliamo davvero inseguire la verità e non la retorica dobbiamo smetterla di mettere tutti sullo stesso piano come se tutto il terrorismo si equivalesse.
Il terrorismo è sempre una cosa ingiustificabile, ma non si può paragonare Piazza Fontana con l'assassinio di Marco Biagi. Anche quest'ultimo, certo, fu un atto deprecabile, ma Piazza Fontana è stata una strage, un complotto, una strage di stato. C'è una bella differenza.

P.S. Sempre straordinario quel pezzo della Banda Bassotti.

luce ha detto...

La storia non siamo noi, noi la storia la subiamo.
Da che mondo è mondo la Storia la fa la maggioranza, solo dopo un paio di generazioni qualcosa si potrà vedere e leggere con obbiettività e questo lo vedremo quando qualcuno avrà il coraggio di dirle certe cose ( mi permetti di dire che già quel qualcuno sei tu e quelli come te?) anche se saranno poco ascoltate all0inizio,ma sono le gocce che fanno il mare.
Fattene una ragione, carissimo, a noi tocca solo vivere, l'importante è farlo con dignità e rispetto, lottando affinchè la storia , la nostra storia e quella di tutti, comunque, non si fermi mai, giustizia compresa.
Lo Stato? Cambierà anche quello e cambietà la storia.
Un caro abbraccio e grazie per quello che fai per noi teste di capra.

Anonimo ha detto...

Good dispatch and this post helped me alot in my college assignement. Thank you on your information.