mercoledì 2 dicembre 2009

La festa musulmana delle capre.

La settimana scorsa qui a Roma, come in tante altre città, i musulmani si sono riuniti in festeggiamenti perchè ricorreva la festa islamica del sacrificio. E già scorgevo i nostri rispettabili concittadini a lamentarsi, sbruffare come al solito, imprecare:"Che incivili !".

E si, noi proprio non riusciamo a concepire che queste persone si riuniscano per ammazzare delle capre. Ah ah ah, chissà quante teste di capra come voi si sentono un po' offese e intimorite, non è che avevate paura di essere sgozzate e immolate ad Allah?

Voi leghisti avete fatto le barricate, vi sareste iscritti in massa alle associazioni animaliste pur di contrastare quell'inconcepibile festa, vero?

Ma che festa è ?

Ogni famiglia , nel giorno prima della festa , rimane senza dormire giocando e divertendosi e quel giorno si chiama “EL-Wakfa”: offrono la capra e la distribuiscono ai vicini e ai poveri e cosi si crea un rapporto di amore tra le persone perche` ogni famiglia , anche se ha offerto , riceve un pezzo di carne da un`altra famiglia , deve prenderla e anche i poveri che non sono in grado di offrire ricevono la loro parte.

Nel giorno della festa , al mattino presto alle 5:00 vanno alla moschea per pregare fino alle 7:00 , In quelle due ore , in tutte le strade del paese si sente la preghiera , quando dicono “Allah Akbar” che significa “Dio e` grande”. Dopo vanno a casa per cucinare la carne che e` venuta da altre famiglie ( non dalla loro offerta ) e poi mangiano al pranzo quella carne preparata in un modo speciale , che ha un gusto meraviglioso. Poi per tre giorni in tutto il paese sente l’amore perchè tutti giocano insieme , tutti si divertono insieme, tutti vanno ai giardini e nei luoghi pubblici per divertirsi .


Ma perchè proprio le capre?

Dio aveva chiesto ad un signore di uccidere per Lui il suo primogenito, e nel momento che stava commettendo quel grande sacrificio, al posto del figlio c'era una bella capra. Era la compassione di Dio.

Che incivili, vero? Ammazzarebbero addirittura i figli se Allah glielo dicesse. E poi uccidere quelle belle capre. Per carità, gli agnelli che sgozziamo noi fanno meno pena!

Ho omesso un particolare care teste di capra, quel signore era un certo Abramo e il figlio si chiamava Isacco. Si, proprio i personaggi che ritroviamo anche nella Bibbia e non solo nel "temibile" Corano.

Sono due le cose, o stiamo zitti e non predichiamo più la nostra superiorità religiosa, oppure più semplicemente dovremmo cominciare a capire che siamo tutti uguali e proveniamo tutti dalla stessa terra.

Tranne il "popolo" padano, ovviamente.




Per pura curiosità ho istallato Google AdSense, anche se ci si può ricavare un euro al giorno, sarà lecito approfittare, no?

24 commenti:

Guernica ha detto...

Ho dubbi circa la nostra superiorità religiosa...Quanto a devozione siamo battuti 10 a 0.
Quanto a modernizzazione...non sono certa di poter accusare gli altri di inciviltà ed arretratezza.

Prima di puntare il dito bisognerebbe raggiungere la perfezione.In quel caso si comprenderebbe che non spetta a noi puntarlo!

Con questo non voglio dire che la religione Musulmana mi piaccia.Sotto molti aspetti mi lascia perplessa.E perplessa è dir poco.
Credo che molti di loro dovrebbero apprendere cos'è il rispetto.E' necessario un cambiamento culturale che certamente non è attuabile tramite atti di denigrazione e di razzismo.
Discorso molto complesso.

articolo21 ha detto...

Un bel posto che chiarisce un pò le idee. Però non posso che dirti che tutto ciò è un lavoro quasi inutile. Ormai il mondo ha preso una piega. La gente non ha voglia di approfondire. Confode la sicurezza con l'integrazione, la richiesta di dialogo con la minaccia. E' un triste momento per il confronto tra le religioni. La grande colpa è della politica e dei media. Con due mostri così di fronte, perderebbe chiunque. Tuttavia tentar non nuoce.

Alessandro Tauro ha detto...

Mi chiedo quanti militanti, iscritti, elettori o semplici simpatizzanti dell'esercito della camicia verde sappiano cos'è realmente la religione musulmana.
Quali siano i suoi dettami, le regole ed i suoi principi.
Quanti sanno che Allah è il Dio di Mosè, di Isacco, di Giacobbe, di Abramo, di Giuseppe e di Esaù?
Quanti sanno che i libri sacri dell'islam sono 3 come sono 2 quelli validi per i cristiani?

Quanti, dopo aver criticato il Corano per i suoi riferimenti alla guerra santa, riflettono su quanto scritto sul primo dei due libri sacri della religione cristiana e cattolica che parla di altre guerre sante, di punizioni per 7 generazioni e di stermini divini?

Bisognerebbe avere un po' più di cervello, di dignità, di conoscenza e di serenità prima di vomitare insulti sull'islam e su tutte le altre religioni di questo pianeta.

E lo scrive un irridubile laico non credente.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Tutte le religioni hanno aspetti poco convincenti.

Aggiungo che poi il problema tra culture è un problema ancora diverso.

In realtà come da noi esiste cmq una cultura maschilista di ritorno, da loro esiste una chiara assoggettazione della donna con gravi episodi che ben conosciamo (dalla lapidazione all'infibulazione per es)

Ma generalizzare è sempre sbagliato.vanno peraltro combattute tutte le forme di fanatismo religioso e culturale.

Da orgogliosa testa di capra io penso che avrei affilato le mie corna ed avrei cercato di radunare altre capre per evitare questo "capricidio" :-)))

Bruno ha detto...

sicuramente ciò che è scritto nel corano, nei vangeli, ecc non fa una piega .. ovviamente per il credente ... bisogna vedere, pero', come viene interpretato tutto cio' ma soprattutto come viene insegnato e divulgato...... spesso il grande errore è li e la causa finale è un fanatismo ed un estremismo religioso che NON posso accettare. Poi tutto il resto, la politica, le istituzioni, noi stessi e anche gli extracomunitari (non son tutti delinguenti ma neanche santi) non fanno in modo di trovare punti d'incontro.

enrica ha detto...

Caro Inka,
ti ringrazio davvero molto per questo post sulla tolleranza religiosa.
Purtroppo nonostante il livello apparente d'istruzione sia salito negli ultimi 60 anni, viviamo ancora immersi in stupidi pregiudizi che certuni, un po' meno sprovveduti, cavalcano come esseri immondi nella cieca vanità di essere i soli detentori della verità o nella completa consapevolezza di farlo solo per interessi economici.
In ogni tempo della storia coloro che detenevano il potere solo con la forza si sono abbattuti come giustizieri contro tutto ciò che non rientrava nei loro dettami.
Non più di 15 anni fa un rapporto del Ministero degli Interni greco aveva definito la Chiesa Cattolica una setta pericolosa. Nel 1905 al momento della separazione tra Chiesa e Stato i razionalisti hanno spinto la cosa fino al sequestro di tutti i beni e l'esilio di tutti i sacerdoti che sono tornati sul suolo francese solo dopo la prima guerra mondiale. I beni non sono mai stati restituiti.
Poco meno di 15 anni fa il Parlamento Francese ha stilato la lista nera di 100 sette pericolose. Tra queste comparivano i Battisti, la religione dell'allora presidente americano Clinton.
La libertà di religione e la libertà di coscienza sono forse tra i diritti umani più fondamentali. Senza tolleranza e senza il desiderio di conoscere meglio ciò che non si capisce finiamo con il vivere spaventati da ombre create ad arte per controllarci.
Scusa se mi sono dilungata ma questo soggetto mi sta molto a cuore.

Tua madre Ornella ha detto...

Caro Inka,
ma come puoi minimamente pensare che si tolleri il "diverso" se siamo arrivati a non tollerarci più nemmeno fra di noi??
Vai a chiedere ai Padani se si sentono uguali ai siciliani ....vedi quello che ti risponderanno....
Bruttina la banda per guadagnarti un euro...cara testa di capra ....
Poi penso che tu hai qualche problema .... con le capre..!!!Anche il post della reincarnazione era una capra o sbaglio?? Comunque in Cina la capra è associata al dio del fulmine, secondo La Fontaine rappresenta (la capra) "il gusto della Libertà".....
Un bacio
Ornella

Tua madre Ornella ha detto...

Volevo anche dirti che secondo me la storia del sacrificio ....è una assurdità (una delle tante) inventata sia dai cattolici che dai musulmani !!!!!!!!
Coloro che hanno scritto queste cose preti ecc.. non avendo figli potevano concepire certe aberrazioni ...tutti gli altri NO
x le capre è possibile...
Un bacio
Ornella

angustifolia ha detto...

Quando ho sentito la notizia che, per questi sgozzamenti avvenuti nel cortile di un caseggiato, sono state chiamate le forze dell'ordine per punire gli autori di questa pratica, considerata anti-igienica e shockante (mentre appunto mangiamo - tranne i vegani, con conseguente anemia - carne di bestie torturate negli allevamenti), ho pensato a quando da bambina in campagna assistevo, come ad un fatto naturale, all'uccisione di galline, conigli e maiali...
Ma, detto questo, in tutte le religioni le sacre scritture vengono interpretate per portare l'integralismo, o il fondamentalismo, ad esercitare potere e influenza sulla politica e sullo stato, nei/coi quali si confondono.

l'incarcerato ha detto...

Da agnostico Ornella penso che la storia del sacrificio non sia un assurdità, la considero semplicemente una favola, una storia che dal loro punto di vista funziona: è un estrema dimostrazione di fede in Dio, e alla fine è stata ripagata con una...capra.

l'incarcerato ha detto...

Cara Angustifolia, il discorso tuo finale lo approvo in pieno. Ma come dice qualcuno, questa è un'altra (pessima)storia.

aleph ha detto...

Dalle mie parti quando ero piccolissima c'era un periodo dell'anno dove i contadini facevano lo agozzamento del maiale : si riuniva tutta la famiglia bimbi compresi, per vedere come si faceva. Una mia amichetta una volta mi ha invitata ed è stato uno spettacolo raccapricciante, ricordo ancora le urla del maiale e il sangue che colava...ma era tutto normale nella vita contadina.
PS. ah!!! mia nonna invece sacrificava ogni settimana una gallina che poi si mangiava in brodo ahahahah
Per quanto riguarda i sacrifici animali, mi stupisco delle considerazioni che fate sul fatto che non siano mai esistite. Guardate che in tutte le civiltà antiche si facevano di questi sacrifici per gli dei, la qual cosa è poi passata anche in cerimonie monoteistiche poiche , come sapete, il passaggio richiede sempre di mantenere certi rituali dal 'vecchio al 'nuovo'. Non vedo il perchè di tanto stupore.

l'incarcerato ha detto...

Aleph, mannaggia a te ;) Penso che tutti gli amici blogger lo sappiano che i sacrifici siano sempre esistiti, no?

Ma il mio post non è volto a fare una discussione teologica, ma sull'ignoranza estrema di tanti nostri concittadini beceri e razzisti.

Sono contento che sei ritornata!

sirio ha detto...

Purtroppo siamo noi occidentali ad essere in torto.
Qui in Italia osteggiamo la costruzione delle moschee, ma con quale diritto?
Non mi risulta che gli Islamici abbiano mai ostacolato la costruzione di edifici religiosi...!!

Quoto Guernica, quando parla di presunte superiorità e devozione.

Matteo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Matteo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Matteo ha detto...

Ogni anno in America vengono ammazzati milioni di tacchini per la festa del ringraziamento, in Italia a Pasqua si cucinano gli agnelli, gli islamici hanno le capre.
Tra l'altro siamo noi occidentali ad aver ammassato vitelli, galline, maiali e ogni genere di animale commestibile in gabbie che se fai cadere uno spillo quello on raggiunge terra. Siamo noi ad aver costruito mattatoi dove i maiali vengono presi con un gancio per le orecchie e trasportati ancora vivi nel tritatutto.

Rosa ha detto...

Ogni giorno e in tutto il mondo assistiamo a episodi di violenza sugli uomini.
Non mancano occasioni per odiare : sesso, razza, religioni...
Abbiamo religioni a sufficienza per farci odiare, ma non a sufficienza per farci amare l'un l'altro, diceva Jonathan Swift.
Ho sempre sostenuto che l'essere cristiano, musulmano, ebreo o ...non vuol dire necessariamente essere una buona persona.
Per essere una buona persona bisogna rispettare tutti indiscriminatamente.
Per rispettare tutti indiscriminatamente, intendo non far violenza alcuna a nessun essere umano e non.
Noi non siamo padroni di nessuno e non abbiamo nessun diritto sugli altri!

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Pur immaginando le tue intenzioni, penso che bene abbiano fatto alcuni commentatori a non trasformare quello che tu proponevi un confronto tra religioni monoteistiche in una loro esaltazione. Recentemente, ho scritto un post intitolato appunto "Chi ha paura dell'islamismo" . Epperò c'ho tenuto a dare un giudizio liquidatorio sulle religioni monoteistiche, le cui responsabilità storiche sono di fronte agli occhi di tutti.

calendula ha detto...

ho letto solo ora il tuo commento sul mio blog... non conosco claudio marini ma non capisco come mai il nome non mi è nuovo.... mi sembra di averne sentito parlare nei giornali o nei tg....ma magari mi confondo.. in quale post ti ha lasciato il commento?

Anonimo ha detto...

僑泰廚具網專營 系統傢俱,客制化系統家具,廚具,歐式廚具櫥櫃,系統櫃,家具工廠,系統家具工廠,本公司採用全自動化加工設備及各式大型半自動生產機具及一流經驗操作人員和嚴格的品質管制,提供室內設計為客戶生產精緻完美,高品質的產品。歡迎參觀指教喔!

Anonimo ha detto...

僑泰廚具網專營 系統傢俱,客制化系統家具,廚具,歐式廚具櫥櫃,系統櫃,家具工廠,系統家具工廠,本公司採用全自動化加工設備及各式大型半自動生產機具及一流經驗操作人員和嚴格的品質管制,提供室內設計為客戶生產精緻完美,高品質的產品。歡迎參觀指教喔!

Tua madre Ornella ha detto...

x Inka

I cinesi hanno molto da dire su questo tema....

e per il tema del post...

"Affittasi casa, ma non a stranieri"
A Milano è boom di annunci razzisti
Bar in centro cerca cameriere, "astenersi extracomunitari". Affitto bilocale in zona Sarpi, "solo italiani, no cinesi". "Simili inserzioni, fino a qualche mese fa, non esistevano quasi — dice Maurizio Crippa, responsabile dell’orientamento al lavoro della Cgil milanese — ora ne compaiono a decine ogni giorno"
di Franco Vanni
Affittasi appartamento, "no animali, no stranieri". Bar in centro cerca cameriere, "astenersi extracomunitari". Affitto bilocale in zona Sarpi, "solo italiani, no cinesi". Gli annunci come questi, relativi all’area milanese, su Internet sono centinaia. A pubblicarli sono i maggiori portali di compravendita immobiliare e di offerte di lavoro, da Subito.it a Secondamano. Inserzioni fatte da aziende, proprietari di casa e agenzie. "Simili inserzioni, fino a qualche mese fa, non esistevano quasi — dice Maurizio Crippa, responsabile dell’orientamento al lavoro della Cgil milanese — ora ne compaiono a decine ogni giorno".

http://milano.repubblica.it/dettaglio/articolo/1796057
Baci
Ornella

Anonimo ha detto...

Occhio Incarcerato, perché se ci fosse qualche Padano "colto" (!?) potrebbe protestare, dicendo che i Cristiani appunto sono più civili poiché hanno smesso i sacrifici cruenti quasi 1977 anni fa. Sacrificano solo pane da allora.

Mastrologos ;-)