sabato 19 dicembre 2009

Il "negro" è morto.



«Abbiamo rischiato una rivolta perché il negro ha visto tutto. Un detenuto non si massacra in sezione, si massacra sotto...»


Ieri è morto, in ospedale, un ragazzo nigeriano di 23 anni detenuto nel carcere di Teramo.

Come mai è finito in ospedale? E come è morto?

S
ulle cause della morte del detenuto nigeriano è stato aperto un fascicolo dalla Procura di Teramo ed è stata disposta l'autopsia. Il detenuto extracomunitario era stato testimone negli accertamenti relativi al presunto pestaggio avvenuto recentemente nel carcere di Teramo e per il quale il capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria aveva ordinato la sospensione del comandante di reparto del carcere abruzzese.

Ma tanto oramai il "negro" è morto. Il "negro" non potrà più testimoniare.






18 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Sono peggio della mafia e dei "giustizieri" degli usurai. Questi non perdonano. E' pazzesco.

calendula ha detto...

Io se le cose non cambiano entro un anno vado via... non voglio più essere italiana, ormai ho schifo di tutto della politica delle amministrazioni dei giornali della tv.... Internet cè dappertutto...non sopporto girare tra la gente e sentire il razzismo l'omofobia la paura del diverso, e neanche in maniera sottointesa, no palesemente come se fosse normale...mi sono rotta le palle dell'ignoranza incredibile che circonda tutto, mi sono rotta le palle di un paese in cui sei strano se non ti fai di cocaina.... mi sono rotta le palle.

Uhurunausalama ha detto...

Oddio,non ci credo!!E' successo,alla fine..Sono con Calendula:basta,questa italia non ci appartiene!
E poi non un telegiornale che ne abbia parlato!Faccio girare subito,grazie come sempre!

Tua madre Ornella ha detto...

Mamma Mia.............

che vergogna siamo...sì siamo noi che ci limitiamo a parlarne o a scriverne e intanto...lì si muore

si MUORE

MORTE= FINE FINE DI TUTTO!!!!!!!

MA QUANDO CI ALZIAMO E DICIAMO BASTA?????? QUANDO FACCIAMO CONCRETAMENTE QUALCOSA CONTRO QUESTI LAGER??????????????

silvio di giorgio ha detto...

mi pare di aver letto da qualche parte che non si tratti del testimone del pestaggio, ma se anche così fosse non credo che cambi poi molto, no?

l'incarcerato ha detto...

No non cambia molto, ma comunque è proprio il testimone del pestaggio. E' indubbio solamente se fosse il ragazzo apostrofato come "negro" e che aveva visto nel famoso dialogo...

stefania ha detto...

E' agghiacciante quello che sta accadendo, e' agghiacciante vedere che si verifichino e permettano soppressioni, mi sembra di leggere Dio perdona io no.
Ma ancora piu' sconfortante e' l'impotenza che si ha, avere la certezza che non stanno giocando e che e' tutto vero e' peggio di un colpo di pistola alla nuca.
Con quello muori subito cosi' e' una lenta agonia.

stefania ha detto...

Ornella sono anni che in molti denunciano e fanno dossier ma non serve a nulla, e' bastata una deficente riproduzione del duomo x creare dei mostri e santificare.
Piu' che unirci e alzare il livello di coscienza non credo che si possa fare, noi denunciamo, noi spieghiamo,noi raccontiamo, noi dimostriamo(anzi ora penso nemmeno piu)e piu' la mano forte strangola.
Credo che tempi ancora piu' bui si prospettino, pazienza andremo avanti.

upupa ha detto...

Caro incarcerato...e la sfiducia,l'orrore,la rabbia,di fronte a queste notizie,menta come il mare in tempesta!!!!!!!!!!

Guernica ha detto...

Avevo sentito e letto quest'altro schifo...

pablito ha detto...

E poi ci chiedono di piangere su due denti rotti!

Alessandro Tauro ha detto...

Questa morte riesce ad essere agghiacciante forse anche più delle altre (sempre che sia possibile stilare una macabra classifica delle morti più sconcertanti).

E' particolarmente terribile perché segue, con una tempistica preoccupante, l'esplosione del celebre scandalo del carcere di Teramo. Ma a renderla ancora più insopportabile è il silenzio generalizzato dei mezzi d'informazione nazionali.
Per i quali un morto, in carcere, fa meno notizia delle indiscrezioni inutili sugli incontri tra Bersani e Casini.

la Volpe ha detto...

ho solo una parola, che ormai mi sorge alle labbra troppo, troppo spesso: orrore

Punzy ha detto...

Questa notizia mi lascia veramente di ghiaccio: e' aberrante..e pensare, davvero, che avrmemo dovuto piangere su due denti (forse rotti) mentre in carcere si muore privati dei piu' elementari diritti umani..

Aly ha detto...

apprendo questa notizia dal tuo blog.. nn ne sapevo nulla.. sono senza parole.. ma era il ragazzo ke aveva testimoniato nel caso Cucchi, giusto?
sono disgustata.. ke rabbia!!!

l'incarcerato ha detto...

No Aly, è il ragazzo che ha testimoniato sui pestaggi nel carcere di Teramo.

Si, più che disgusto fa orrore tutto ciò!

luce ha detto...

Silenzio, solo dispiacere e silenzio leggendori.
Poi rabbia, tanta rabbia.
Poi coraggio, perchè finchè ci sarà chi le dice certe cose come te, possiamo sperare.
Poi una preghiera per il nero e per chi lo ha ucciso ( che Dio lo perdoni,noi forse no...)
E poi grazie, solo grazie.

Giuseppina ha detto...

Che grande tristezza ... Cosa possiamo fare noi se non dare questa notizia attraverso i blog? Che Italia ...