lunedì 31 agosto 2009

Il Cambiamento

Il "Cambiamento",
è una parola così bella e piena di speranza. Non vi fa venire la pelle d'oca sentirla rievocare in alcuni momenti?

Voi teste di capra quante volte desiderate cambiare in meglio? Oppure quante volte da bambini irrequieti che eravate, i vostri genitori o insegnanti vi apostrofavano: "Signorino, devi cambiare atteggiamento! Così non va proprio bene!". E ci rimanevate male e invece di cambiare, il vostro comportamento lo rafforzavate ancor di più?


Dei piccoli ribelli crescono, vero?

Eppure è il ribelle che chiede il cambiamento, non quello professato dai soliti politici da quattro soldi oppure dai giovani industriali che non conoscono la parola "Fatica" e non sanno cosa vuol dire puzzare dopo aver lavorato otto ore e vergognarsi di avvicinarsi alle persone.

Il cambiamento non è Berlusconi, e ne tanto meno Veltroni con "Yes, we can"! Cosa diavolo si può fare con questi signori che amano rafforzare questo maledetto stato di cose attuali? Il cambiamento non è questa finta alternanza di governi, e non è nemmeno mettere una persona più giovane. E basta con dire che l'età anagrafica è importante: "Ridateci Pertini!" Anche se ora avrebbe più di centoventi anni!

Ma cosa credete? Li avete visti e sentiti questi ragazzi che fanno carriera politica seduti dietro una scrivania? Ma li avete sentiti parlare per davvero? A Firenze c'è ad esempio Renzi, che poi tanto giovane non è, ed è un fan di Comunione e Liberazione.

E queste persone rappresentano il cambiamento?

Il cambiamento è una parola sacra e va utilizzata con cautela, invece è strumentalizzata da tutti e interpretata dai molti.

Io sono ritornato a scrivere con un giorno di anticipo, nel mio piccolo mi attiverò per richiedere a gran voce il "Cambiamento".

Quello vero.

A partire dalla battaglia per la "Verità e giustizia per Niki", passando per richiedere un vero cambiamento del triste e maledetto sistema carcerario, fino a chiedere, con voi tutti, di azzerare le attuali istituzioni. Perchè sono marce a partire dalle fondamenta.

Voi mi direte, ma come? Denunciandole, e credetemi che ci sono cose scottanti che presto annuncerò.


Vi sarete accorti che è stato un Agosto di fuoco, noi tutti abbiamo capito per primi la situazione esplosiva del carcere di Sollicciano inviando numerose e mail al Ministro della "Giustizia" Alfano, e non è un caso che sia scoppiata una vera e propria rivolta.

Come non è un caso che per la prima volta lo Stato di San Marino ha emanato una rogatoria internazionale per far luce sull'omicidio di Niki.


Il vero cambiamento è iniziato da questo mese di fuoco . Andiamo avanti!





E a proposito di cambiamento, andate a leggere l'ultimo post bomba di Ornella!

26 commenti:

Tua madre Ornella ha detto...

Ben tornato Inka!!!
Agguerrito piu' che mai!!
Siamo arrivati secondo me ad un punto in cui il "cambiamento" è una necessità!!!
Quindi Inka facciamoci forza e rimbocchiamoci le maniche!!

Un bacio (e grazie!!!)
Ornella

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bentornato. Sono pronto a lottare. Cambiamento vero!

Sì qualcosa si muove, e questo fa morale perché si vede che qualcosa si può fare ed ottenere.

Io ci sono.

Daniele

Alessandro Tauro ha detto...

Bentornato Incarcerato!
Sappi che si è sentita parecchio la tua mancanza! E la cosa si conferma con la lettura di ottimi post come questo.

Concordo con Ornella: il cambiamento è sempre stata la necessità primaria di ogni popolo, tanto più per un popolo arenato nella conservazione dell'inconservabile come il nostro. Oggi questa necessità è ancora più forte...

Io non mi sono stancato. :)

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Bentornato Incarcerato.
Un caro saluto compagno.

aleph ha detto...

Non ci dici che hai fatto di bello in vacanza? Anche il privato può smuovere cambiamenti...sempre così abbottonato!
Io non ho mai smesso di cercare il cambiamento, e in certi periodi ci siamo quasi andati vicino. Ma...come dice Ornella, si adoperano molto saldamente affinchè i cambiamenti non si attuino, e evidentemente i poteri sono ancora e sempre troppo forti. Altrimenti mai come in questo stato sociale ci dovrebbe essere una accesa rivoluzione.
Aspetto con ansia il botto.

l'incarcerato ha detto...

Dai aleph, una cosa privata posso dirtela: quando il governo di San Marino ha chiesto la rogatoria per Niki, io casualmente ero lì e ho potuto gustarmi i gionali che riportavano la notizia. Cosa che in Italia non è accaduto.

Il botto ci sarà se contribuirai pure te, quindi non scappare ;)

Bruno ha detto...

ciao e ben tornato...che bello, si ritrovano tutti i vecchi amici :-)
il cambiamento ci va, sempre. In qualsiasi struttura, porta aria nuova, entusiasmo e voglia di fare......
ciaoooo grande

Anonimo ha detto...

Tracy Chapman dice:
if you knew that you would find
a truth,That
would bring a pain that can't beso-othed,Would you change?
ora si devono stringere e mostrare
i denti..
Nn è solo da ora che vuoi dire
“basta, si cambia” ma
oramai da tempo, già da prima di
creare questo blog..il
cambiamento ci fa paura
A chi non lo fa?
A tutti fa paura
la possibilità che da
un momento all’altro si
possa romper l'apparente equilibrio
oramai creatosi..il principio d’evasione
c’è quando davanti ad
un muro anzi IL muro non
c’è una sola persona
che lo guarda, ma quando sono già
in due.. ;-)
ora te non fermarti! in bocca al lupo!
O_ARAS

( non badiamo all'apparenza ma scaviamo nel pronfondo..)

riri ha detto...

Ciao compagno Testa di Capra:-) Bentornato!!!!!
Il cambiamento è un bel modo per ricominciare a lottare, senza sosta, a pugni chiusi!!Qualcosa si muove ed io, come ho già detto al Russo (carissimo compagno a cui voglio un gran bene), ci sono!!!!!
Non solo parole, sììììì
Grazie,un saluto fraterno.
..e non importa il nome, nè da dove vieni, nè cosa fai, nè chi sei...ci sei!!!

il monticiano ha detto...

Hai anticipato il tuo rientro sul blog e si capisce che ti sei caricato.
Occorre cambiare, vero, ma in meglio per favore e mettere definitivamente da parte questa massa di str...i.
Già passato da Ornella.

stella ha detto...

Bentornato Inka !
Quante volte si usano termini a sproposito? Tante, troppe.

Pino Amoruso ha detto...

Bentornato... Cambiamento, ci vorrebbe proprio, ed io sono con voi.

amatamari© ha detto...

Bentornato.
:-)

stefania ha detto...

Finalmente sei tornato era ora.
Estate bollente in tutti i sensi mi trovo in pieno accordo con te,
azzeriamo e cominciamo a muoverci.
C'e' bisogno di tutte le voci impegnate e non x attuare cambiamenti non possiamo e non dobbiamo vivere passivamente da spettatori.
un besos

Matteo ha detto...

Peccato che sia una parola ormai inflazionata, per questo io preferisco parlare di "trasformazione" ma il concetto è lo stesso. Tranne naturalmente quando di "cambiamento" ne parlano Veltroni, Fassino, Rutelli e tutti i piddini che intendono l'importazione del sistema liberistico americano.
Un saluto.

sirio ha detto...

Ciao incarcerato,mi fa piacere risentirti! Sono già passato da Ornella, forse è la volta buona viste le mosse da San Marino.

Cambiamento? certo, io ci sono.

Guernica ha detto...

Bentornato!
Cambiamento? Ma che ne sanno quei Signori li del cambiamento???
Non a caso è sempre o quasi stato dettato dal popolo...IL CAMBIAMENTO.

Dobbiamo fare rete e parlare di tutto quello che non va e tutto quello che ci nascondono!
Nel nostro piccolo il silenzio lo dobbiamo rompere, altrimenti è la fine...

angustifolia ha detto...

Sì, bentornato, le pause sono necessarie per ricaricarsi: è per questo forse che, non avendo potuto concedermene una, io sono un po' in confusione!
Avete ragione, bisogna ribellarsi a ciò che ci opprime e sta cercando di spezzare conquiste faticose, seppur incomplete, ma io non sono per niente ottimista: nel senso che vedo all'orizzonte "guerre" catastrofiche, più frequenti e più distruttive (non solo per la corsa agli armamenti) anche per una sovraccumulazione che fa sì che le persone siano spostate come palline del gioco-forza-lavoro, nel nome della crisi, producendo le tragedie che sappiamo.
Non voglio certo dire che mi arrendo ma, per non sentirci soli e abbandonati...restiamo uniti!

calendula ha detto...

bellissimo post, sono contenta che tu sia di nuovo qui, se cè qualche nuova iniziativa da promuovere fammi sapere

Pierprandi ha detto...

Bellissimo post. Bentornato, hasta la vista compagneros!!

angustifolia ha detto...

Grazie ingabbiato per il commento che mi hai lasciato!
Così come per il 14 luglio era stato lanciato un appello da 'Diritto alla Rete' per lo sciopero dei blogger, io raccoglierò quello di 'VUKIC BLOG' per Giovedì 3 Settembre:
"...tutti i blogger sono invitati a creare un post con il titolo 'Videocracy - 4 Settembre' che abbia come testo un breve commento del blogger e il video del trailer (*), oltre che l'indicazione delle sale più vicine dove potersi recare per vedere il film. Intasiamo la rete, alziamo la voce. Democrazia deriva dal greco e significa 'Governo del Popolo', e quel popolo siamo noi. Non dimentichiamolo mai."

(*) del film svedese "Videocracy - Basta apparire" di Erik Gandini (che racconta la nascita e l'evoluzione di Mediaset in chiave critica) e che sarà presente alla Mostra del Cinema di Venezia alla Settimana della Critica, ma che non solo Mediaset ma anche la RAI ha rifiutato di mandare in onda, inviando una lettera da viale Mazzini per spiegare le ragioni della 'censura' allo spot (mancherebbe il contraddittorio... ma un film non è mica un'aula di tribunale, dico io!) a Domenico Procacci della Fandango (che lo distribuisce), che così ha commentato: "Uno dei motivi del divieto è l'inequivocabile messaggio politico di critica al governo".

DIANA B ha detto...

Cambiamento? Se almeno comprendessero l'etimologia della parola, forse ci sarebbe anche il rinnovamento. Ma cosa vuoi che rinnovino quei quattro...non dico la parola.... che da anni occupano il parlamento? Poi a ben pensarci... dai non facciamola lunga...qualche nuova faccia da velina ora circola, non ti pare? E che vogliamo di più?.
Ciaoooooo Bruna

sR ha detto...

Eccolo lì!
E' tornato!

Comunque, giusto per la cronaca, il primo a sputtanare la parola cambiamento è stato tal Barack Obama il quale è, a mio avviso, il più grande CONSERVATORE degli ultimi tempi.

E ora cambiamento VERO!

;)

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu