lunedì 27 luglio 2009

La 'ndrangheta ( fine della settima parte?)

Continua da qui.

Care teste di capra, come avrete notato il capitolo sette di questa lunga saga sulla 'ndrangheta è ancora incompleto e l'ho lasciato appositamente aperto. Si evince chiaramente che questa organizzazione formata da ex pentiti non è un semplice gruppo di sfigati dedita solo allo spaccio e alle estorsioni.


Salvatore Menzo, il capo di questa raffinata organizzazione, è un uomo che si presenta bene, sa far soldi e oltre a gestire un Night, riusciva a fare affari illeciti con varie imprese, banche e soprattutto legava il suo gruppo con la 'ndrangheta, mafia e camorra.

Faceva paura Menzo, i suoi uomini avevano timore di lui ed era difficile che rifiutassero gli ordini che emanava. Come pare che, Marcello Russo e l'imprenditore Carpisassi, non abbiano rifiutato l'ordine di uccidere Salvatore Conte.

Conte, ricordiamolo, era un altro ex pentito che avrebbe fatto rivelazioni importanti a Francesco Neri, un giudice calabrese molto in gamba che dedica anima e corpo la lotta alla 'ndrangheta e la massoneria deviata. E non a caso anche lui si occupò dell'inchiesta di Cordova, quella della massoneria a Perugia.

Un magistrato che io considero superiore a De Magistris e che anche lui ha subito forti pressioni, come quando gli tolsero l'inchiesta su Ilaria Alpi e il traffico dei rifiuti radioattivi.

Perchè come sapete la 'ndrangheta gestiva il flusso delle navi che trasportavano illegalmente rifiuti radioattivi e ogni tanto, per nasconderle, le affondavano direttamente. Il tutto, ovviamente, con l'ausilio dei servizi segreti italiani.

Francesco Neri in qualche modo attraverso l'inchiesta "Gioco d'azzardo" era incappato indirettamente verso questa persona che poi è stata uccisa.

O lasciata uccidere?

Una domanda lecita che "qualcuno" mi ha fatto notare. Ci sono state intercettazioni telefoniche che sono servite a contribuire all'arresto dell'organizzazione: “dobbiamo farlo fuori entro domenica, altrimenti salgono quelli la e lo fanno fuori alla scappata, (al volo, in mezzo alla folla, ovvero in pieno stile camorristico)".

Sappiamo che il corpo fu ritrovato in seguito alla testimonianza di Carpisassi e Russo. Ma perchè quando sono stati intercettati, non hanno fatto in modo di salvare la vita di Conte? Perchè lasciato morire? Sono domande più che lecite e non trovano risposta.

Marcello Russo, accusato come esecutore materiale dell'omicidio di Conte, era stato incarcerato al supercarcere di Voghera (tra l'altro lo stesso carcere dove si conobbero gli ex pentiti) e due giorni prima di essere stato ascoltato dal magistrato Restivo, si è suicidato!

Strano, molto strano. Perchè uccidersi se, a detta dell'avvocato della madre che non crede al suicidio, voleva fare delle rivelazioni importanti ?

Marcello Russo, 38 anni, si è ammazzato il 22 Marzo scorso inalandosi il gas del fornelletto per "sballarsi" e poi si è messo un sacchetto di plastica. Insomma un suicidio davvero strano.

Talmente anomalo che non ci crede nessuno, nemmeno i detenuti della stessa sezione. E pare anche la magistratura che ha aperto un' inchiesta, la quale ipotizza addirittura l "istigazione al suicidio". Certo che ogni tanto nascono dei termini bizzarri per nascondere le verità.

Il fatto certo è che due giorni dopo avrebbe fatto delle rivelazioni importanti.

E già due persone chiave sono morte. O lasciate morire, dipende dai punti di vista!

Salvatore Menzo pare che addirittura potrebbe avere delle attenuanti visto che si dimostra nuovamente collaborativo. Strano, molto strano.

Le "due M" si sono incrociate con un' altra M? Che sta per Magistratura? O meglio, una parte del suo apparato risulta inquinato? E perchè tutte queste coperture?

Chi si vuole coprire? Cosa c'è di tanto grave e importante che potrebbe far saltare gli equilibri non solo della regione Umbria ma forse dell'Italia intera?

D'altronde tutto gravita intorno a questo gruppo, perfino il riciclaggio del denaro sporco ricavato dallo smaltimento dei rifiuti campani gestiti dalla Camorra, ma anche interessi legati ad altre inchieste davvero importanti e tristemente famose.

Care teste di capra, non trovate una similitudine con la Banda Della Magliana?

Hanno le identiche caratteristiche: legami con la 'ndrangheta, camorra, sacra corona unita e mafia Siciliana, rapporti con forti poteri legati probabilmente alla politica e alla massoneria, uccidono per non far saltare degli equilibri, trafficano droga,chiedono il pizzo, gestiscono imprese, controllano la città e soprattutto ad ogni fatto importante che accade in Italia, direttamente o indirettamente ci sono loro.

Proprio come la Banda Della Magliana di un tempo.

Vi ricordate il detto "non si muove foglia che Banda della Magliana non voglia"?

Ecco! Anche questa Banda apparentemente smantellata è così.

Probabilmente ci saranno sorprese.

Almeno spero.




19 commenti:

Guernica ha detto...

Ho fatto pubblica ammenda per non averti avvisato del mio rientro!:)

Noto un proliferare di post durante la mia assenza.
Vado a leggere tutto.
Buona giornata!

scorpion52 ha detto...

Bravo ora se capita qualcosa di nuovo te lo faro' sapere spero solo che si giunga a verita' cosa che credo molto improbabile visto le tre M .L'unca cosa reale sono i morti e noi che cerchiamo la verità

l'incarcerato ha detto...

Ci tengo a precisare che non ho contatti diretti con nessuno, ho semplicemente ampliato la ricerca reperendo informazioni da notizie prelevabili su internet, quindi a potata di tutti. Non a caso ho citato le fonti che troverete cliccando sui nomi evidenziati.

Sono aperto a qualsiasi contributo che viene tramite commenti, quindi alla luce del sole.

Le mie sono domande,accompagnate con i fatti.

Ho precisato che probabilmente c'è un apparato della magistartura che è inquinato, ma questo lo dicono in molti e certamente non è una novità.

Per qualsiasi cosa, commentate qui, ove tutti possano leggere.

Grazie a tutti che lo hanno fatto e lo faranno.

Crocco1830 ha detto...

Bravo Incarcerato. Bel capitolo, trattato molto bene, fino a quest'ultimo.
Ti sei posto delle domande lecite, a fronte di fatti reali. E' quello che dovremmo fare tutti. Informarci e cercare di capire. Sempre.

Alessandro Tauro ha detto...

La "saga" interminabile (in tutti i sensi) sulla 'ndrangheta è senza dubbio uno dei reportage più dettagliati che si siano mai letti in rete su un qualsiasi argomento.

Hai aperto una valanga di questioni terribili, con un potenziale tale da far saltare in aria un intero paese (un paese NORMALE), tutte corredate di risposte più o meno automatiche, ma che anche nel caso della più rara probabilità, aprono la porta ad una marea di fatti connessi impressionanti!

Per quanto può contare il mio personale parere, lo ritengo uno dei migliori resoconti giornalistici mai scritti...
Ed è straordinario vedere quanto si riesce a far emergere soltanto analizzando, collegando e ordinando cumuli di informazioni accessibili a tutti!

Complimenti inka...! Complimenti davvero!

upupa ha detto...

Bravo incarcerato.....
due cose mi fanno molto,molto pensare...la terza M e l'istigazione al suicidio...
L'Istigazione al suicidio,da quello che ho letto,è una pratica un pò troppo ricorrente nelle nostre carceri,e sta diventando un modo "bizzarro" per definire un vero e proprio omicidio!E guarda caso queste cose accadono sempre quando qualcuno ha deciso di parlare o di fare rivelazioni di un certo peso...
Il timore di rompere i delinquenziali equilibri mette in moto gli omicidi...che li chiamassero pure istigazione al suicidio,ma di fatto sono omicidi commissionati!
Vergognosamente legalizzati forse da quella terza M....

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Scomodo, preciso, attento, acuto, coraggioso. Cos'altro ancora? Vero.

E' un onore leggerti e poter commentare qui.

PS: ho ringraziato anch'io nei commenti da Ornella Luigi Morsello. Un uomo UNICO!

Ciao!
Daniele

amatamari© ha detto...

Mi sembra un dossier che merita di essere stampato e divulgato anche fuori dalla rete.
Grazie incarcerato, lavoratore instancabile e prezioso amico per noi tutti.

l'incarcerato ha detto...

Grazie Alessandro, sei uno dei pochi che ha capito in pieno di cosa sto trattando, e non esageri nel dire che queste cose dovrebbero far tremare lo Stato intero, ma come hai detto bene questo avviene in un Paese NORMALE. Ma di normale non ha mai avuto nulla...

Spero solamente che arriveremo alla verità, anzi a quella ci arriveremo. Poi c'è la GIUSTIZIA, e quello è un annoso discorso.

Comunque anche tu non scherzi! ;)

Grazie Amatamari, chissà forse un giorno ritroveremo questo anche fuori internet, anzi si dovrà fare.

Upupa, io spero nella parte buona della Terza M, anzi c'è ma dall'alto qualcuno blocca.

Il giudice Francesco Neri lo stanno fregando...ma chissà se grazie a noi cittadini volenterosi qualcosa non cambi.

Io tempo fa avevo fatto una promessa, ricordate? Contribuirò a dare giustizia e verità per Niki. E non mi fermo.

Si pentiranno quelli là, ci hanno troppo sottovalutato...

cometa ha detto...

Caro Incarcerato, ricordavo di avere già sentito questi nomi (Russo, Conte, Menzo...) ma l'informazione ufficiale non ci dà gli strumenti per mettere in connessione le informazioni e finalmente "capire"...
L'accusa che avanzi è perfettamente conseguenziale, ma anche da pelle d'oca. Pare sia più facile infiltrare la corruzione in una magistratura già minata dagli attacchi del potere politico, e questo è stato fatto in maniera sistematica fin dal primo governo Berlusconi. In questo davvero possiamo dare il merito all'imprenditore lombardo: l'impero economico democristiano, corrotto e colluso con la mafia, non aveva mai condotto una tale campagna di demolizione della credibilità della magistratura nel suo complesso.
Ma se dobbiamo guardarci anche dalla magistratura, quali sponde istituzionali ci rimangono?
C'è una possibilità di riscatto? Di ripulire questa società?
E' possibile una nuova "mani pulite"?
Quali segnali vedi in questo senso?
Un abbraccio, cometa

Tua madre Ornella ha detto...

Caro Inka,

sai a volte, come si spengono gli incendi?? Gli addetti bruciano l'argine, cioè la parte fin dove si deve spingere il fuoco, per salvare il resto della foresta.
Oppure nelle guerre, chi muore sono i soldati raramente qualche generale,i civili, ma gli Stati, dopo tante morti, fanno accordi e si stringono la mano (loro non rischiano mai nulla). Ecco, io con il mio post ultimo, ho riportato testimonianze di Primo Levi e di Hannah Arendt che parlavano di ciò che stà accadendo ora ....ma loro parlavano in realtà di ciò che è accaduto quando c'era una guerra visibile a tutti....
La differenza è che anche questa oggi è una guerra,è occulta ma c'è, ci sono i morti.....

Torniamo al tuo post, fatto molto bene (come sempre), ed analizziamo:

1) ad alcune cose ho già risposto SOPRA

2)ti ho già detto in un altro commento, che la frammentazione aiuta l'altra parte...1 -2 - 3 M, pensa io ne metterei una 4° (che sta per escrementi umani che iniziano x M) ... ma questo non aiuta, NO... non esistono
1/2/3/4 M
esiste la "M" .....
la frammentazione, secondo me,serve per portare fuori strada, tutto è semplicemente e solo una grossa "M"!

3)Altro "suicidato" guarda caso non appena mostra cenni di collaborazione con i Magistrati....
(una cosa l'abbiamo capita bene: NON SI COLLABORA MAI!!! (o almeno, è concesso solo ad alcuni??????) Niki dichiara di voler collaborare e dopo 10 ore SUICIDATO, Russo dichiara di voler parlare con il Magistrato perugino per "collaborare e fare importanti rivelazioni" e "suicidato"....

4)Ma queste collaborazioni portano sempre all'arresto di persone/manovalanza?? Ma chi da gli ordini?????????????? Questa sarebbe vera "collaborazione"....

5) Leggevo su Internet di altri arresti nel milanese, cellula perugina, dove si parla anche di traffico di armi(????????????) e dove le prendevano queste persone??? (non sono mele....non è droga, che paradossalmente è diventato "normale" anche il traffico...(perchè facilmente reperibile in Sicilia/Calabria ecc..) qui si parla di ARMI ....!!
E a quale bambino i proiettili erano destinati???? o sarebbero rientrati in Italia dentro al corpo di qualche nostro soldato??
(ultimo meno di una settimana fa...soldato di 29 anni morto...)

Mi sono allungata troppo?????...è la rabbia incontenibile...
Un bacio
Ornella

La Mente Persa ha detto...

Complimenti anche da parte mia per questa lunga analisi sulla 'ndrangheta. Grazie Inka, ora sono meno ignorante ^^

l'incarcerato ha detto...

Caro cometa, quali segnali vedo io? Fino ad ora nessuno, per questo tocca alla società civile fare qualcosa... e magari aiutare la parte sana ad emergere.


IO non voglio una nuova mani pulite, tanto sappiamo come va a finire. Però so che alla fine ci dovremmo accontentare...quello che vorrei io, immagino tutti noi, e azzerare lo Stato e ricostruirlo daccapo, a partire dalle fondamenta.


Cara Ornella, quello che dici è vero. Qui è tutto contenuto in una grande M.

C'è una guerra tremenda in atto, è vero. La peggiore perchè è "silenziosa", ma noi urliamo e lottiamo.

La verità uscirà fuori.

il monticiano ha detto...

I tuoi post, come al solito, sono una fonte inesauribile di informazioni non buttate lì a caso ma convalidàte da fatti veri.
Hai capito il perchè della "legge bavaglio"?
Chi vuoi che venga a conoscenza di questi misfatti se non ci fossero persone come te che hanno il coraggio di divulgarle?
Complimenti e non smettere.

chit ha detto...

Ti (ri)faccio pubblicamente i complimenti per quest'opera d'indagine sul web che hai fatto e per come l'hai saputa esporre. E' di una chiarezza e drammaticità disarmante perchè, messe tutte assieme queste notizie, dimostra quale sia la reale portata di questo "fenomeno". Bravo davvero, chissà se ora se ne accorgerà qualcunaltro?!?

silvana ha detto...

caro incarcerato... scusa ma non ho ben capito ....chi sei... non ci sto capendo molto... Cmq cerchiamo di fare qualcosa per porre fine a queste atroci morti... cerchiamo di aiutare ornella, maria e tutte le mamme disperate... io sono sempre con Voi.... un abbraccio

l'incarcerato ha detto...

Non è importante chi sia io, ma per cosa mi batto. Non conosco personalmente la maggior parte di voi, e non mi interessa. A me importa quello che fate, e il vostro sostegno è fondamentale.

stefania ha detto...

Una Saga mio caro INC. in un paese dove tutto si sa ma nulla viene fatto, qualsiasi altro paese sarebbe scoppiato invece noi NO.
Da noi TUTTO E' POSSIBILE E PERMESSO, arriviamo a ricostruire molto da vicino fatti e avvenimenti eppure non salta nessuno, al massimo scompaiono le persone scomode.
Intrecci che solo leggerli mi producono stati di ripulsa, ma andremo avanti mio caro testa di capra, volevo dirti che si evince perfettamente che le tue sono ricerche ben documentate e non soffiate
bcissimi

Elsa ha detto...

rimasta basita per l'ennesima volta...
Sento che siamo tutti incarcerati.
un saluto
Elsa