domenica 3 maggio 2009

Nel nome del padre.

Ho sempre pensato che non è una regola che il figlio di un boss, di un delinquente o semplicemente di un uomo di potere, segua le orme del padre. Penso ai figli di famiglie mafiose che hanno sofferto come dei cani perchè non hanno voluto seguire il loro esempio, primo fra tutti un ragazzo come Peppino Impastato che aveva un padre mafioso.

E allora mi sono chiesto, ad esempio, di che pasta fosse fatto il figlio di Gelli. Mi sono commosso, care teste di capra. No, non sto fingendo! Perchè siete sempre così diffidenti? Possibile che dovete vedere il marciume in ogni angolo? Possibile che non vi fidate più di nessuno?

Mi sono commosso perchè Raffaele, il figlio di Gelli, ha un seggio all' ONU e fa parte di un organizzazione non governativa. Quella che si occupa dell'ambiente e che aiuta i paesi del terzo mondo. Un uomo di cuore Raffaele Gelli, pensate che si sta preoccupando di far costruire un impianto di acqua potabile per la popolazione del Kenya, e credetemi è una cosa che gli fa onore. Non è mica come il padre che si preoccupava dei Paesi , ad esempio sudamericani, solo per far instaurare dittature feroci di destra come quella di Videla e Massera! Mica è come il padre che si preoccupava di instaurare la strategia della tensione in Italia, per poter fermare la "minaccia comunista"!

Vero, a Raffaele Gelli non gli interessa tutto questo.

Purtroppo la mia commozione si è trasformata in delusione quando ho appreso chi fosse in realtà il figlio di Gelli.

Vi ricordate le porcherie di Vittorio Emanuele di Savoia?

Ovviamente questo uomo iscritto alla P2 è ancora una volta libero, ancora l'ha passata franca! E poi noi pretendiamo la certezza della pena per i reati minori, mentre questi balordi nonostante uccidono le persone, nonostante fanno traffici schifosi, se ne stanno liberi a godere la loro meravigliosa vita!

In un intercettazione telefonica passata inosservata, Vittorio Emanuele parlava con una persona di traffici di medicinali scaduti verso i Paesi Africani.

E questa persona era Raffaele Gelli, l'uomo dell' ONU.


Non si capisce per quale motivo non sono state fatte le indagini verso questa persona, non si capisce perchè non si è dato peso su questi traffici criminali.

Eppure scopro che Raffaele non è la prima volta che si dà a traffici strani.
Ad aprile di due anni fa il pm barese Lorenzo Lorario lo iscrive nel registro degli indagati per contrabbando internazionale di sigarette con il Montenegro. Un’accusa che si perde poi nel porto delle nebbie.

Il nome di Raffaello Gelli era rimbalzato anche tra le pagine del libro di Charles Duchaine, ex giudice istruttore nel Principato di Monaco (poi dislocato in alta Corsica, a Bastia, perché accusato di “lesa maestà”). Nel corso di un’inchiesta sul “blanchiment” dei capitali, Duchaine si era imbattuto in una nota riservata della Procura di Asti nella quale si spiegava che Daniel Ducruet – all’epoca marito della principessa Stephanie di Monaco – aveva creato un consorzio denominato Segetra, nel quale era presente anche Raffaello Gelli. L’inchiesta adombrava l’ipotesi che il consorzio fosse dedito al riciclaggio di capitali della mafia russa.


Insomma una bella persona, e se poi aggiungiamo che aveva avuto anche a che fare con il caso Telecom, visto che era amico di Cipriani (l'uomo spia), la delusione si trasforma in rabbia. Una rabbia perchè le trame occulte non si arrestano, e sono addirittura perpetuate dai figli dei figli. Quasi come se fosse un potere aristocratico dove tramandi l'eredità di padre in figlio.

Poi c'è anche il fratellone Maurizio Gelli, un uomo condannato per riciclaggio di denaro sporco dalle autorità austriache e che è un console onorario a San Marino. Chissà che affari di lusso farà in quel piccolo, ma oscuro Stato...

Ma l'eredità continua, ora c'è anche il nipote Decio Gelli. "Adorabile" e "venerabile" persona anche lui.

E voi teste di capra? Siete i figli di chi?



21 commenti:

Franca ha detto...

Hai visto che avevamo ragione ad essere diffidenti?

Certo, le eccezioni ci sono, ma sono, appunto, eccezioni alla regola...

Bastian Cuntrari ha detto...

Merda secca, Incarcerato! All'inizio del post quasi quasi avevo sperato... Ma no, non cambiano mai.
Tale padre, tale figlio. E pure nipote.
Buona (si fa per dire) domenica.

pierprandi ha detto...

Inck non mi dire che (anche se per un istante)hai creduto nei buoni propositi di Gelli Jr....? Buona domenica

Anonimo ha detto...

in fin dei conti il quarto comandamento recita: "Onora tuo padre e tua madre,[-ad ognuno la scelta del modo che ritiene più opportuno-] perché si prolunghino i tuoi giorni nel paese che ti dà il Signore, tuo Dio"
non mi sembra faccia una grinza..

Aras

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Sono figlio del proletariato, l'internazionale è la mia Patria...la rivoluzione mia sorella.

Saretta ha detto...

fıglıa dı persone che mı hanno ınsegnato a essere onesta prıma che furba.
sembrava strano 'sto post.... magarı fossero tuttı come peppıno...

aleph ha detto...

Ma hai mai visto sto santo nipotino, luce degli occhietti del gelli senior??? ahahaha, dovresti vederlo, na specie di dracula, tutto vestito di nero, col mantello, capelli lunghi e lisci come la pece. Lo hanno intervistato una volta le iene o non ricordo chi...diceva che suo nonno era un grand'uomo molto intelligente e colto e che lui vuole esserne l'erede ( nel senso politico). A dirti la verità sembra un mezzo scemo, ma purtroppo questo non conta.

Uhurunausalama ha detto...

Ma che schifo!!!vabbè tanto se i medicinali scaduti vanno in Africa che frega alla gente???ma poi tutte le altre robe!!!ma che eredità o eccezione:il lupo perde il pelo ma non il vizio!sta gente fa veramente schifo ma ancor di più chi gli copre le spalle!chissà che intrallazzi ci stanno sotto...
noi possiamo essere figli di persone diversissime,quelli,invece,sono accomunati dal fatto di essere fiji de na m******a!!!
ps.scusate la volgarità.

chit ha detto...

Non so perchè ma quando leggo queste commoventi storie di famiglia mi ritrovo sempre pronto ad emozionarmi poi... :-S

chit ha detto...

Non so perchè ma quando leggo queste commoventi storie di famiglia mi ritrovo sempre pronto ad emozionarmi poi... :-S

Anonimo ha detto...

Vorrei riportare quello che ha studiato per tutta la vita Rita Levi Montalcini sul funzionamento del cervello, affermando che c'è una componente arcaica e limbica, con sede nell'ippocampo, che è aggressiva, emotiva ed affettiva (e ci ha permesso di salvarci quando siamo scesi dagli alberi per affrontare il mondo), e un'altra cognitiva e neocorticale, molto più recente, che corrisponde alla fase dello sviluppo del linguaggio e ci trasforma da selvaggi in artisti del vivere, e cioè che: abbiamo sì dei geni ereditari che ci determinano, ma quello che diveniamo è dato da come ci sviluppiamo, essendo determinanti gli stimoli che riceviamo nei primi anni di vita.

Inca, ti voglio bene per il "figlio" che sei diventato, e so il perchè. Terry

P.s.: per chi ha scritto "...sono accomunati dal fatto di essere fiji de na m******a!!!
ps.scusate la volgarità..."

NO, io non ti scuso perchè è un commento sessista, oltre che antiquato!

cometa ha detto...

Io, mio padre l'ho mandato a quel paese già da tempo. Anche se non pretendo essere migliore di lui...
E' difficile essere padri, ma non è più facile essere figli.

Ti ricordi il figlio di camorrista che si è suicidato qualche settimana fa?
http://libertalhovista.blogspot.com/2009/04/lettera-vittorio.html
Un abbraccio, cometa

Rosa ha detto...

Non ho mai sentito dire ai figli di Gelli: "Nostro padre è un leccaculo oppure... noi ci dobbiamo ribellare perchè la mafia è una montagna di merda.
Loro con la "la montagna di merda", hanno fatto grandi affari, hanno prosperato.

Di chi sono figlia?
Non avendo avuto mai genitori,sono stata madre e padre di me stessa.
Sono cresciuta ribelle e libera da ogni forma di condizionamento.
Il mio punto di riferimento? Peppino Impastato,Rita Atria, Piera Aiello...

Un abbraccio
Rosa

NADIA ha detto...

hola sono figlia di un ex artigiano e una casalinga, i quali ci hanno insegnato l/onesta il rispetto per se stessi e per gli altri.......le stesse cose che cerco di spiegare ai miei figli ogni giorno..............

Gelli invece gli ha spiegato con dovizia di particolari come usurpare la democrazia, guadagnare sulla pelle degli altri, uccidere e sentirsi pulito!!!

La differenza mi sembra notevole!!!

hasta siempre!!!!

riri ha detto...

Ciao Inc. ha risposto anche per me il caro compagno Marco.
Buona giornata.
ps. spesso però non è così, a volte i figli si ribellano, vanno via, cercano strade + oneste. Ne sento tante caro Inc..di persone che blaterano di fratellanza, uguaglianza,ecc. ecc.e poi nn si staccano dalle gonne di mammà e dai pantaloni di papà..mantenuti..quelli nn potranno mai fare un bel nulla..ed oggi nn sono volgare,:-))
Forse è perchè appartengo ad un'altra generazione, dove da piccola mi insegnavano ad aver rispetto per l'altro, per quello meno fortunato di te..che poi in quanto a fortuna, quando ero piccola....ma ora sono cresciuta e posso dire di essermi scaldata al fuoco della legna raccolta insieme ai compagni di strada.

stefania ha detto...

Inc. sono stata figlia di persone troppo oneste tali a volte da sembrare pure sceme, io sono venuta fuori un po' ribelle, contestatrice ma profondamente onesta come loro.
Di gente che ha reciso quel cordone ombelicale c'e ne' anche se molti non conosciuti, anche io vidi l'intervista con l'amato npotino un pazzo fascista scatenato, che inneggiava al grande patriarca.
Stavo pensando a quello che e' console onorario a San Marino.....ma la notizia dell'arresto di banchieri nella santa santorum e' una notizia interessante?

Tua madre Ornella ha detto...

Dio mio Inka,

MA QUANTO SEI BRAVO!!!!!
BRAVISSIMO, TU SI CHE SEI IL GIORNALISTA CHE "QUALCUN ALTRO"
DOVREBBE ESSERE!!!!

SAN MARINO....INFERNO FISCALE IO DIREI!!!

REPORT DOMENICA TRATTERA' L'INTERA PUNTATA SU "AFFARI" DI SAN MARINO

DA NON PERDERE!!!!!!!!!!!

(Per strade diverse, queste NOTIZIE le ho anche io!!!! E SONO TUTTE VERE!!!!!!!!!!)
Del nipote c'è anche un video su you tube...che è tutto un dire....!!!!

BRAVISSIMO, DAVVERO I MIEI COMPLIMENTI PER IL POST!!

Baci Ornella

Tua madre Ornella ha detto...

Comunque, Inka,

da tutto quello che mi hanno fatto succedere si capisce di chi sono figlia?????

Un sano e onesto e grandissimo lavoratore dell'ex zuccherificio di Avezzano....

....ECCO PERCHE' .....

Tua madre Ornella ha detto...

Inka,

Io sono figlia di mio padre
e Niki mio figlio.

Ti abbraccio
Ornella

NicKappa25 ha detto...

Che schifo la famiglia Gelli!

..Penso all'onorevole Fini quando, più di un annetto fa, parlava della cattiveria nel dna dei romeni....beh, non mi sembra allora che non si possa allargare il discorso genetico anche a questa famiglia di complottisti e sfruttatori filo-mafiosi!

Ciao Inca.

Massimiliano ha detto...

Comunque se avete il bisogno di apprendere malefatte, ma attenzione, una volte a conoscenza vi sentirete ancora più tristi e sconcertati vi consiglio di leggere il libro di Charles Duchaine "Juge à Monaco".