mercoledì 25 febbraio 2009

E così riavremo il nucleare...

"Se un uomo muore di sete in un deserto beve anche l'acqua sporca, ma se lo informiamo che può scegliere tra quell'acqua ed una pulita, allora egli berrà quella pulita"
Malcom X

Ciao amatissime teste di capra!
Ho il sospetto che con questo freddo che ci attanaglia la stagione "calda" non arriverà mai,ci stiamo raffreddando tutti e c'è il rischio che se ne approfittino.

Ora che non esiste una vera forza di opposizione credo che ad esempio non sarà difficile che riattivino le centrali nucleari. Berlusconi ha siglato un accordo con il Presidente Francese, proprio la Francia con la quale abbiamo il debito dello stoccaggio di scorie radioattive delle vecchie centrali.

Lo sapete che paghiamo una piccola percentuale del debito proprio nella bolletta dell'Enel che ci arriva a casa?

Sono anni che ci stanno assillando che siamo un Paese che non riesce ad avere una dipendenza energetica, che paghiamo troppo le bollette, che siamo circondati da Nazioni che hanno numerose centrali nucleari. Insomma ci stanno dicendo che siamo cretini e che oramai le centrali sono sicurissime.

Il Pd e PDL concordano su questo e sicuramente faranno una legge trasversale, e il bello che nessuno la ostacolerà visto che votando il meno peggio non abbiamo più la sinistra.

Ma, tralasciando le mie vecchie polemiche, approfondiamo questo discorso e vediamo se sono convenienti sia da un discorso economico, sia ambientale.

L'Oxford Research Group ha pubblicato un rapporto sul contributo che l'energia nucleare pòtrà dare alla lotta contro il riscaldamento globale. Dice che su scala mondiale, ora circa il 16% dell'energia proviene dal nucleare; il nucleare potrebbe giocare un ruolo effettivo nella diminuzione di gas serra se la sua quota salisse al 33% entro il 2075. Tenendo conto della crescita della popolazione e dunque del fabbisogno di energia, per arrivare a questo bisognerebbe cominciare già adesso a costruire centrali nucleari all'incredibile ritmo di quattro al mese.

Ora i reattori nucleari in funzione sono 429, più 76 progettati e 162 proposti. Se si volesse davvero costruirne quattro al mese, ci sarebbe il problema di trovare i luoghi adatti e i soldi, ma ci sarebbe soprattutto il problema del combustibile: sempre nel 2075 ne servirebbero 4.000 tonnellate all'anno, ossia venti volte l'attuale quantitativo di plutonio immagazzinato a scopi militari.

Ma immaginate, teste di capra, che futuro sarà il nostro pianeta! Invece di immaginarlo che tutto funzioni con l'energia solare, eolica, con le auto ad idrogeno, lo lasciamo stracolmo di centrali nucleari.E proprio nella nostra bella Italia che si trova in punto geografico ove potrebbe sfruttare al meglio il Sole, mare e vento. E comunque lasceremo molto materiale a disposizione per i futuri terroristi.

Sempre ragionando in termini economici, dobbiamo ricordare che le riserve dell'uranio sono limitate. Non a caso che il prezzo dell'uranio è raddoppiato nei primi mesi del 2007 e sarà sempre al rialzo. Quindi altro che bassi costi con l'energia nucleare. Ci stanno prendendo per il culo! Ci dicono che noi preferiamo rimanere all'età della pietra e invece sono loro che ci stanno portando indietro nel tempo.

Quello ambientale lo conosciamo tutti, le scorie radioattive durano milioni di anni. Dove le mettiamo? Qui da noi? Chi li vuole ? Li metteremo nei Paesi africani come abbiamo fatto nel passato? Secondo voi perchè era stata uccisa Ilaria Alpi?

O ancora peggio, si farà come l'immondizia a Napoli? Immaginate le scorie radioattive gestite dalla camorra! Mi si gela il sangue al solo pensiero. La soluzione esiste, e deve partire anche da noi! Dovremmo consumare poco e ciò si può fare, e sono le cose banali. Non compriamo quei climatizzatori esagerati, accontentiamoci di una ventola. Non lasciamo la luce accesa di giorno, non mettiamo i nostri apparecchi in Stand-Buy. Spegniamoli direttamente.
E poi rimaniamo tutti in guardia e parliamone con la gente, facciamogli capire che le centrali nucleari sono soluzioni vecchie, dannose, inutili.

Ma vogliamo un mondo migliore si o no?


Oppure vogliamo essere la solita misera Italia, proprio quando perfino il nuovo Presidente degli Stati Uniti vuole puntare sulle energie rinnovabili?



37 commenti:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Sempre il solito: questo è il progresso. Cambiare macchine ogni anno, tenere le luci accese anche di giorno, mangiare per diventare 180 Kg come un amercano medio, usare un mezzo motorizzato anche per andare in bagno. E' il progresso e aggiungiamoci ache una pastiiglietta al giorno antidepressiva; ltrimenti come fanno le case farmaceutiche a distribuire i dividendi in borsa. Siamo anacronistici noi. Più lavoro, più salario questo è il nuovo motto.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Scusami gli errori di scrittura, ma è difficile restare calmi quando tutto va a puttane.

l'incarcerato ha detto...

Ma dai Marco, avevi scritto molto bene. Capita anche a me, anzi spesso, commentare di getto quando sono preso dalla furia..

Si, siamo anacronistici e ce ne vantiamo ;)

Oppure gli altri lo sono visto che ci hanno riproposto una nove forma di colonialismo? Si chiamano o no NEO-liberisti?

Maurone ha detto...

Sarebbe il caso di sviluppare in Italia, un paese baciato dal sole, le tecnologie energetiche alternative. Invece, facciamo meno della metà dell'energia prodotta con il sole dalla Germania e questa è davvero una bestemmia

upupa ha detto...

su questi....io non ho più parole...ma non mi arrendo
sempre vigili

Bruno ha detto...

ma quell'ammasso di firme che avevamo fatto nel 1987 (ben 80% di voti CONTRO) sono scadute come i prodotti alimentari??????

Anonimo ha detto...

come ti capisco,è propio desolante,certi giorni sono cosi infuriata che mi rifiuto di leggere qualsiasi cosa.
Ciao Incarcerato,
aria

natalibera ha detto...

Ma...cosa vuoi che gliene freghi a questi, della gente e dell'ambiente....il loro unico credo è il Profitto e a questo sacrificano tutto....

Troviamo il modo per ribellarci...

A pugno chiuso

La Mente Persa ha detto...

Lo sapevano che arrivavano anche a questo!
Ma con i soldi come faranno? Non ne abbiamo?
Le costruirà l'IMPREGILO?
gio

PS: per la causa di Niki ci sono news?

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

piaccia o non piaccia l'elemento DI PIETRO è da seguire in questa INTERVISTA di CORRADINO MINEO sul discorso a tema del NUCLEARE

http://www.rainews24.it/ran24/player/video.asp?videoID=11102

GABRYBABELLE

l'incarcerato ha detto...

Cara Mente Persa,per Niki forse si, forse no, ma sicuramente c'è una pentola a pressione che rischia di scoppiare. E non c'è mafia, massoneria, chiusura totale di giornali e Tv che riuscirà a contenerla per molto tempo...che schifo di mondo cara, con questa tremenda storia non sai quante delusioni ho avuto.

Ma non ci fermiamo.


Gabry, ma il sito che hai messo non fa vedere l'intervista!!

Gap ha detto...

Condivisibile in tutto. ma voglio ridere quando si tratterà di posare la prima pietra. Oltre ai vecchi siti come Trino Vercellese, Caorso ecc. si parla di Sicilia, Sardegna e Puglia. Sicilia e Puglia hanno già detto no, vedremo il sosia di berlusca che dirà.
Il problema è che nessuno spinge per le energie rinnovabili, con i verdi che si lamentano che i parchi eolici deturpano il paesaggio. Ma sanno quanto deturpano, e non solo il panorama, le centrali nucleari?
Riporto da una dichiarazione degli Ecodem (si, ti autorizzo a ridere, sono gli ecologisti del pd)
«È stato affermato che le quattro centrali produrranno a regime il 25 per cento del consumo nazionale: un dato assolutamente falso. Infatti quattro centrali da 1,6 GW potranno al massimo produrre 45 TWh che oggi rappresentano solo il 13 per cento del consumo nazionale».
«Non è assolutamente vero che l'Italia importa una grande quantità di energia elettrica dall'estero, per lo più dal nucleare francese: dall'estero importiamo solo il 12,5 per cento dell'energia, e il dato interessante è che ben l'80 per cento di quell'energia è prodotta da fonti rinnovabili, e non dal nucleare»

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Gap, ti sei forse dimenticato che l'energia che importiamo....lo facciamo solo in alcune ore ...quanto costa di meno ai nostri produttori...altrimenti...con le nostre centrali siamo più che autosufficienti !!!
Scusa Inca..forse sono andato fuori tema :-)
Ti abbraccio e un caro saluto a tutti i tuoi lettori...Grazie

pierprandi ha detto...

Italiani tutti felici, tutti contenti..Tra vent'anni (una volta ammortizzati i costi di costruzione delle centrali..) avranno un risparmio di qualche centesimo sulle bollette...

Blogger ha detto...

Io sapevo, magari mi sbaglio, che esistono centrali a sicurezza 4 in progettazione ma che questo governo, ovviamente, non avendo un opposizione, sfrutterà l'occasione per costruire centrali già vecchie(sicurezza 3).
Non so dove l'ho letto, qualcuno potrebbe darmi una conferma?
Grazie.
Blogger

davide ha detto...

un vecchio adagio popolare,sentenzia: ta fè prima a mettel nel cu che nel co!

Questo rappresenta benissimo il popolame italico

ps:traduco:fai prima metterglielo nel cu** che nella testa

NADIA ha detto...

Hola, dai a qualche cafone ignorante il potere e guarda come lo trasforma!!!
Avevamo urlato a 4 venti "energia nucleare non grazie" ed ecco come rigirano la frittata!!
hasta siempre!!!!

streghetta ha detto...

Il parere dei cittadini non conta niente..benvenuti nella dittatura di berlusca.

l'incarcerato ha detto...

Caro Blogger, io questo non lo so sinceramente ma una cosa posso dirti, generazione tre, quattro, cinque e così via non cambierà niente. Il discorso ambientale ed economico resterà sempre quello. Può cambiare la tecnologia, ma la fissione nucleare è sempre quella. E con tutti i relativi problemi.

Luz ha detto...

In qualunque punto mi giri, qualsiasi giornale legga, ogni telegiornale che vedo, ogni blog che apro, mi sento morire! Penso che siamo destinati a soccombore tra tonnellate di merda. E ce lo meritiamo.

Silvia ha detto...

Qualcuno mi risponda, please: ma non è anti-costituzionale reintrodurre in Italia le centrali nucleari?? Come minimo, non si dovrebbe fare un referendum per riavviarle qui?? Possibile che il governo possa decidere e reintrodurre indisturbato senza che nessuno gli dica che non può farlo???

:-o

Sono anni che si va dicendo di puntare alle energie alternative... ma non gliene frega a nessuno e ora ecco come ci ritroviamo: con la minaccia della costruzione di nuove centrali che ci spacciano come "sicurissime"!

Io me ne vado a vivere in Australia: tanto col "tracollo morale" di questo Paese non c'è scampo, non c'è scampo...

:*-(

Gap ha detto...

l'Unità di oggi pag 10/11. Interessanti articoli sulla questione nucleare compresa l'ipotesi si reattori di 4 genarazione.
"Esistono solo sulla carta e dovrebbero rappresentare una svolta in termini di sicurezza e di scorie prodotte (fino a cento volte meno rispetto ai reattori di oggi). Sono allo studio da decenni e si ritiene che non saranno pronti prima del 2030-2040.

l'incarcerato ha detto...

ahahaha GAP, posso ridere? Per non piangere ovviamente...

Gatta bastarda ha detto...

vorrei un mondo migliore... e secondo me è più facile che un Italia migliore...quella non so se l'avremo mai...

Pietro ha detto...

Adesso sarà una lotta tra regioni filogovernative che diranno di sì e regioni di sinistra(quelle poche rimaste) che diranno di no. Indovinate dove le metteranno?

Sabatino Di Giuliano ha detto...

E' una corsa verso "l'infinito"
E' come col software e l'hardware.
Piu' potenti i pc, piu' complessi i programmi, allora componenti piu' performati ....
Un giro senza fine
Esigenze effimere per consumare
Ed il rischio e' il "booooom"
Ciao amico mio

Rosa ha detto...

Giustissimo tutto quello che hai scritto.
Inoltre Francesco Mezzanotte del dipartimento Nucleare dell’Ispra,spiega che una centrale nucleare non si può mettere dappertutto, servono zone poco sismiche o molto stabili, vicino a grandi fonti di acqua, posti senza pericolo di inondazioni, possibilmente lontano da luoghi densamente popolati.
Per com’è fatta l’Italia, di posti simili non ce ne sono moltissimi.

Vorrei solamente aggiungere questo articolo che farebbe bene a tutti leggere, sopratutto a quelli che si dicono entusiasti del nucleare.

Ciao
Rosa

@enio ha detto...

il fatto che questi se ne fottono di un referendum è gravissimo... staremo a vedere come faranno a imporre le aree su cui dovranno sorgere le centrali... una la si potrebbe fare ad Arcore che diamine poi per le altre si vedrà.

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Il popolo sovrano per quanto diffusamente bue misto al rincoglionito sapeva e l'ha votato,le centrali nucleari erano nel programma,non mi stupisce che le abbiano proposte ormai anche celebrate,quindi mai piangere sul latte versato,sarà un investimento enorme per molti anni,si poteva investire in altri campi,ma il partito dei grandi lavori non ne vuole sapere,come la tav,il ponte sullo stretto,questa poi la priorità numero uno per il sud....

Dopo tutti questi lavori da capogiro,possiamo "consolarci" con il testamento biologico,le intercettazioni telefoniche ormai rese quasi impossibili,e dulcis in fundo gli scioperi che diventeranno virtuali,e l'italiano bue non cede,vedi Abruzzo,Sardegna e il prossimo passo trionfale dell'imperatore saranno le europee.

Davvero tutto meraviglioso!!!

Saluti,&& S.I. &&

Blogger ha detto...

@Gap
Grazie Gap, sei stato gentilissimo.
Blogger
@Incarcerato, ti piace allora (blog)? Grazie. Scrivi una domanda breve (più stupida è meglio è) alla posta di Joseph quando vuoi.
Blogger

Elsa ha detto...

ho letto adesso il tuo post... è bellissimo.
Se solo ci dessero la possiblità di scegliere forse molte cose sarebbero diverse...
Quado ti va vieni respirare un pò d'aria pura, sai dove...:)
Elsa

Punzy ha detto...

l'assurdità è proprio questa: puntare su una tecnologia obsoleta sulla quale gli altri paesi stanno avendo dei ripensamenti, senza considerare che esiste una volontà popolare espressa con un referendum con il quale il nostro governo ci si è bellamente pulito il cxxo!!

Punzy ha detto...

e poi la costruissero ad arcore!!
se devo morire di una morte dolorosissima voglio che prima crepi lui!!

il monticiano ha detto...

Dico una frase scema...Tu mi diresti: e allora stai zitto, non la dire. E invece la dico: ma 'sti stronzi che governano e che stanno dove non dovrebbero stare, quattro conti non li sanmo fare?
Con il tuo post gli hai reso il compito anche più facile. Basta che lo leggono, non una ma più volte perchè altrimenti nelle loro zucche vuote non gli entra e poi prendano la giusta decisione (oltre naturalmente quella di andarsene a casa).

Darjo ha detto...

continuiamo ad essere un paese arretrato, e non per "sfortuna", proprio per scelta, perchè a quelli lì piace così.

Anna ha detto...

Io nel mio piccolo contribuisco a consumare poco. E assillo tutti quelli che conosco affinchè lo facciano anche loro.
Per le centrali nucleari, fra vent'anni, quando avranno finito di costruirle, saranno obsolete e allora si spenderà altro denaro pubblico per smantellarne e farne di nuove.E' l'Italia!
Intanto col referendum contro il nucelare il presidente del consiglio ci si pulisce....la faccia!

Ale ha detto...

ecco che la decisione popolare avuta dal referendum se ne va a puttane...
ecco che il governo continua a fare quello che gli pare..
l'ennesima mazzata..