domenica 4 gennaio 2009

I fidanzatini di Policoro e la pax mafiosa

Ho deciso di scrivere un post molto difficile, si perchè è un compito arduo cercare di scrivere brevemente un argomento che se approfondito non basterebbe un libro intero.
Ma ho deciso di capire insieme a voi come i poteri occulti uccidono,depistano e operano indisturbati. E agiscono in quelle terre dove sembra che tutto sia bello, normale, tranquillo.

Non a caso è stato coniato un termine molto appropriato, esplicativo come "pax". Esiste la "pax mafiosa" dove sembra che tutto vada bene, pochi morti, nessuno si lamenta, e sembra che la mafia non esista più. Ma il termine "pax", può essere usato anche quando si fanno passare delle leggi assurde, si effettuano dei trasferimenti per evitare guai, e il tutto avviene senza il minimo rumore, disapprovazione. Non a caso durante il governo Prodi si parlava di "pax mastelliana".

Perchè quando non c'è nessun sano conflitto, la democrazia vacilla. E con essa anche la legalità.

Ad esempio esiste una terra considerata fino a poco tempo fa "felice", dove "non succede mai nulla". E' la Basilicata, detta anche "Lucania Felix". Ma è lì, e precisamente a Potenza, dove c'è una forte convivenza mafia-istituzioni, dove esiste una forte presenza massonica deviata, dove c'è un circuito di rapporti tra uomini d'affari, imprenditori, appartenenti alle forze dell'ordine, magistrati, politici e avvocati.

E anche lì c'è una forte presenza della 'ndrangheta: la cosiddetta mafia dei basilischi. Sempre lei,una montagna di merda talmente grande che ricopre ogni cosa.

Dicevo considerata felice fino a quando un magistrato di nome De Magistris aveva aperto un' inchiesta, ovviamente toltagli, chiamata: toghe lucane. E indagava sulla magistratura deviata. Non sto qui a parlarvi dell'inchiesta perchè è molto complessa ma basta che vi racconti una storia, una delle tante, e capirete molte cose.

Vent'anni fa a Policoro, un paese vicino Potenza, Luca Orioli e Marirosa Andreotta rispettivamente di ventuno anni, furono rinvenuti morti nel bagno della casa di lei. Tutti se li ricordano come i "fidanzatini di Policoro" per la tenerezza che ispirano ancora oggi. La loro morte fu bollata immediatamente come un incidente domestico, così su due piedi. Senza aver svolto un' autopsia, senza svolgere ulteriori indagini, e l'allora magistrato che si occupava di questa morte non volle approfondire nulla.

La madre del ragazzo però volle vederci chiaro e non ha creduto fin da subito ad una morte accidentale dovuta da uno scaldabagno, anche perchè i loro corpi erano pieni di ferite, con i volti tumefatti. Nel 1998 ebbe la conferma dal criminologo Francesco Bruno, che disse: "I due ragazzi sono stati prima uccisi , ci sono evidenti segni sui loro corpi, e poi annegati nella vasca da bagno. Non era lecito per nessuno, specie se medico, immaginare cause diverse dalla morte".

Ma perchè c'era tutta questa voglia di non approfondire le indagini e addirittura di contrastarle? Non è la prima volta che succede in quella terra felice, anche per quanto riguarda la scomparsa della Claps ci fu un insabbiamento da parte della magistratura. Non hanno voluto inquisire quel ragazzo psicolabile di nome Daniele Restivo. Forse perchè figlio di un noto massone? Non saprei.

I fidanzatini di Policoro sono stati uccisi, non c'è dubbio. E De Magistris aveva riaperto il caso, anche perchè faceva parte del filone dell'inchiesta "Toghe Lucane" che stava svolgendo.

La ragazza custodiva un segreto terribile e aveva deciso di parlarne con il suo ragazzo, perchè lei era innamorata e voleva togliersi questo pesante fardello.


A Potenza questa congrega di potenti, questi "galantuomini", questi signori che rappresentano le istituzioni amavano( e probabilmente amano ancora) divertirsi con dei bei festini privati contornati da prostituzione e droga. E molto probabilmente questa ragazza vi partecipava e avevano paura che i fidanzatini ne parlassero troppo in giro e magari c'era il rischio che uscisse qualche nome "eccellente".

Meglio ucciderli e poi inseguito farsi aiutare dagli amici magistrati, dai capi delle forze dell'ordine, e dagli avvocati.

A proposito di avvocati è importante sapere come sono bravi a depistare le indagini dall'interno, ad esempio può capitare che ad una madre presa dal dolore e quindi vulnerabile gli propongono degli avvocati che dicono che potrebbero aiutarla e invece si rivelano dei farabutti. E così alla madre di Luca Orioli gli propongono Buccico, ora senatore di AN, che prima sta con lei complicandogli le cose, e poi va dalla parte degli indagati.

Un doppiogiochista che mi ricorda un altro avvocato, un certo Umberto Guerini che faceva parte della difesa dell'Associazione delle vittime della strage di Bologna. E fu mandato via dall'associazione stessa per delle motivazioni che trovate nella fonte che ho citato.

Ora i genitori dei fidanzatini gridano giustizia, ma De Magistris lo hanno trasferito, in Lucania tutto è tornato alla normalità, la pax vige ancora una volta.

Una "pax" apparente però.




AGGIORNAMENTO

Vi invito a leggere l'ultimo post di Ornella.
A questo punto è necessario chiedere a gran voce chiarezza.

26 commenti:

upupa ha detto...

..........ok..caro, la voce della verità è sempre molto forte e molto chiara..
jolanda

il monticiano ha detto...

A queso punto della giornata,dopo avere letto attentamente il tuo post originale, che cosa può dire un testa di capra come me che soltanto dopo 18 giorni circa di bloggeraggio sembra che abbia aperto, meglio dire, spalancato occhi, orecche e mente verso tutto ciò che lo circonda? A 78 anni abbondanti! Ma te ne rendi conto?
Sì, è vero, per fortuna già da moltissimo tempo avevo capito dove dovevo "collocarmi" ma dal 18/12 u.s. io non leggo più libri, non guardo più TV se non, qualche volta, il tg delle 19 di raitre e qualche rubrica di questa stessa rete. Che faccio? Mi faccio una "24ore" circa di visita ai blog. Mi sento meglio e capisco di più. Questo tuo blog di oggi è formidabile e aiuta molto le teste di capra come me.

NicKappa25 ha detto...

tra un po' si inizierà a parlare della "pax italiana"....bravo come sempre...ciao

pierprandi ha detto...

Post di una intensità rara... Come dici nella tua premessa, questo è un argomento complesso, ma credo che tu sa riuscito a rendere bene l'idea... Di nuovo complimenti. Un saluto

Tua madre Ornella ha detto...

Scusami Incarcerato.
ma...Umberto Guerini che ha lo studio a Bologna???????
Sarà un caso di omonimia???
MIO DIO...........................
Ornella

Tytty ha detto...

mi permetto di sottolineare..non se ne può più di una certa scelta dello stato di israele..
altrimenti..non ne puoi più neanche di me
;-)

NADIA ha detto...

hola bentornato dolce testa di capra, prima di tutto buon anno!!!!

Dunque che post!!! AZZ intenso come al solito!!!, ma lo sai che dopo che leggo da te, mi scatta la curiosità e mi fai passare delle ore a cercare altre notizie......
sta cosa la ricordo vagamente, ma vado e cerco!!!!
siamo sempre più nella merda, tutto quello che leggo mi destabilizza e mi fa pensare come diceva il Marchese del Grillo" IO SO' IO E VOI NUN SETE UN CAZZO"
HASTA SIEMPRE!!!!!!!!!!!!!!!

l'incarcerato ha detto...

Si Ornella, pare che questo avvocato eserciti ancora e abbia uno studio proprio a Bologna, perchè?

upupa ha detto...

...caro monticiano...non sei il solo..la valigia è un pò che l'ho fatta anche io....tra un blog e l'altro le notizie volano e le conoscenze si accrescono come cresce l'incredulità per certi eventi...
un saluto

Tua madre Ornella ha detto...

Perchè?????? Incarcerato...
Perchè anche nella mia storia di Niki c'è un Avvocato Umberto Guerini di Bologna......
Non ce la faccio ...ti giuro Incarcerato non ce la faccio.....
E' DA PAZZI....
Ornella

Nicolanondoc ha detto...

Ahahahahah mi sono inserito tra i tuoi lettori e non te ne sei accorto,
grazie,d'ora in avanti ti terremo sotto stretto controllo :-)

amatamari ha detto...

Grazie.

Franca ha detto...

"Lucania felix"?
Solo apparentemente.
E' tanto che si sa quello che succede lì.
Bastava alzare il coperchio...

Bruno ha detto...

i silenzi sono TERRIBILI.... nascondono le peggior cose...

Gatta bastarda ha detto...

el post chiaro ed efficace...
quando sentiremo parlare di pace vera e non di questo tipo di pax

il monticiano ha detto...

@upupa. Cara jolanda, ho fatto prima a postare un mio commento sul tuo blog che a trovare questo che sta nei commenti de "l'incarcerato". Il fatto è che alla mia età succede e succederà ancora di più, di non rammentare alcune cose come quella ad esempio dove era postato questo tuo commento. Sono contento di averlo ritrovato per ringraziarti e salutarti.Ciao, aldo il monticiano.

Anonimo ha detto...

Grazie incarcerato,
questa storia la conoscevo anche perchè l'ho seguita su "chi l'ha visto", la pax....è solo di quelli che purtroppo non sono piu' con noi! (eterna)
Secondo me però, dovremmo metterci tutti a fare quello che fai tu su internet, ricerche, ricerche,....solo così si arricchiscono le informazioni e si potrebbe arrivare tutti insieme a delle "conclusioni",non pensi anche tu o voi teste di capre??
ciao

silvio di giorgio ha detto...

bellissimo post,amaro come sempre...forse bello per questo...

Vincenzo ha detto...

Ciao carissimo ottima analisi della pax...la mafia sembra che sia diventata la "pax" dei sensi....

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

Ciao incarcerato,è un po' che da queste parti sono latitante,ma non nel leggerti,solo nel scrivere commenti-
Qui non c'è l'ho fatta volevo scriverti la mia-O meglio vorrei,ma quesi non riesco,ormai sappiamo che ovunque ti giri e ti volti,quasi tutti hanno un doppio volto,alle volte persino quadruplo e non sai mai(o quasi) se la persona con cui stai parlando è quella che veramente ti appare o se è li solo per "ghermire" le tue confidenze e farne uso impropio-Penso che ti riesca a capire cio' che intendo,dato il tipo di post "informativo" che spesso scrivi-Quello che è certo è lo schifo di questa Italietta massonica,non che altri paesi non siano alla pari,vedi come il nostro Premier ha capito da "ILLO TEMPORE"come gira il mondo e come AMA L'AMERICA,altra grande patria delle associazioni Massoniche-Posso solo augurare a questa madre che abbia gia' capito come stanno le cose,perchè se si aspetta giustizia,in questo caso aspetta qualcosa di vano,ma "conoscendo la vera verita"sapra' come muoversi"e basta,non scrivo altro-Ciao incarcerato,scusa la "latitanza"ma ripeto è solo nello scrivere commenti!
Buon 2009 se si puo',proviamoci!
Gabrybabelle

Uhurunausalama ha detto...

Fa davvero impressione notare come la pax che noi tutti auspichiamo sia un concetto ben diverso dalla pax di chi governa...effettivamente questa è la dimostrazione di come una parola possa avere diversi significati,spesso per convenienza...

Tua madre Ornella ha detto...

Incarcerato,
vail a leggere il mio nuovo post
sul blog di Niki
............
Che disperazione
Ornella

upupa ha detto...

....carissimo...la situazione , se non cominciamo ad urlare(anche con i megafoni)ci sfugge dalle mani...e Niki non lo vorrebbe....è un ulteriore conferma di ciò che pensavamo tutti....Italia dormiente.......
L'immaginazione, a volte,rende poco...la verità è ancora più turbinosa!!!!!!!!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Quella non è pax è quieto vivere, è non volersi ribellare allo status quo che invece dovrebbe essere inaccettabile.

Ho letto anche il post diOrnella. Schiumo di rabbia, come si può voler continuare a far del male a questa madre?

Ornella ti sono veramente vicino.

Daniele

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

La nostra terra, questo sivale chiamato Italia, ha più che mai bisogno di verità e giustizia.
Uniamoci perchè la strada è lunga...

Punzy ha detto...

Non ci crederai..ho abitato, per lavoro, in basilicat, proprio a policoro, per un anno.
Ti assicuro che quanto hai detto è assolutamente vero, il tutto vissuto con estrema e amara consapevolezza dalla popolazione..chiunque sapeva che, se la microcriminalità era minima, i movimenti criminali ad alti livelli erano terribilmente attivi..
non pensavo più a policoro da tanto
grazie per avermi svegliato quel ricordo..