sabato 28 giugno 2008

La legge razziale e il buon senso

Fateci caso ma tanti politici soffrono di schizofrenia. Non lo dico in maniera ironica, sapete che su queste cose non mi va di scherzare. Il ministro dell'interno Maroni, nonostante la sua dura e razzista( e non esagero) legge sulla sicurezza, mi ricordo benissimo che aveva detto che troverà una sistemazione per salvaguardare le badanti irregolari. E invece proprio giorni fa aveva detto che non farà nessuna sanatoria e nessuna distinzione, in più aveva aggiunto : " Perché sanare chi fa da badante a un anziano di 70 anni e non a uno di 69? Perché sanare una badante e non un muratore che magari con il suo lavoro mantiene moglie e tre figli?".
Inconsapevolmente Maroni ha ammesso che poi questi clandestini in realtà non sono dei delinquenti, ma dei lavoratori a tutti gli effetti, e che possono essere badanti, come muratori. Ma ovviamente per lui sono da punire, e da rispedire nel loro Paese dopo una lunga detenzione prima in galera(perchè la clandestinità è un reato) e poi nei CPT (che grazie all'UE sono aumentati i mesi di detenzione).
Questi politici soffrono di schizofrenia, hanno una doppia personalità. Maroni sà che sbaglia, che quello che stà facendo è inumano nei confronti di questa gente, ma lo fa ugualmente .
Lui sà benissimo che è inumano chiedere le impronte digitali ai bambini Rom, addirittura l'UNICEF condanna questa pratica. Ma lui dice lo fa proprio per i bambini, per non farli sfruttare.
Verrebbe allora da proporgli, per rispettare il diritto all'uguaglianza di tutti i bambini, di schedare allo stesso modo tutti i bambini italiani e in particolar modo i figli dei camorristi, che già a 10 anni incominciano a sparare. Ma non si rende conto che quello che stà facendo è molto simile alla legge razziale del triste fascismo? Non a caso anche la comunità ebrea si stà lamentando, perchè loro non dimenticano quello che hanno subito e giustamente soffrono nel veder riaffiorare quel vecchio fantasma delle discriminazioni razziali.

Ma per fortuna c'è anche una bella notizia e questo mi fa sperare sempre di più nella ragionevolezza di alcune persone, nel constatare che non siamo completamente perduti.
La piacevole notizia è che intervenendo a un incontro nella facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre, il prefetto di Roma Carlo Mosca, commissario governativo per i nomadi per il Lazio, ha detto che nel censimento che sarà fatto nei campi nomadi di Roma non farà prendere le impronte digitali ai bambini rom.

«Così come non si prendono le impronte digitali per il passaporto ai minori italiani così non si vede il motivo per cui bisogna farlo con i bambini rom», ha detto Mosca rispondendo ad un giornalista. Il prefetto ha detto che nei confronti dei nomadi non si farà un’attività di «schedatura» ma di «ricognizione», fatta da personale della Croce Rossa, con l’obiettivo di conoscere diverse realtà fermo restando, nel caso si troveranno persone con problemi di giustizia, che si agirà di conseguenza. «Fermezza» ma nessun attività di discriminazione nei confronti dei nomadi, ha aggiunto Mosca.
Io i prefetti non li ho mai visto di buon occhio(ci credo! un latitante come me!) ma questo qui mi piace per quello che ha detto. Mi dispiace per Maroni e tutti i suoi amici di governo, ma il buon senso piano piano prevale!


Perchè le battaglie per pretendere i diritti di tutti senza distinzione di razza e di provenienza, la resistenza e la fine di tutti i nazifascismi è semplicemente dovuto dal buon senso.
Che è il migliore degli ideali.



8 commenti:

Alzata con pugno ha detto...

A parte la stupidissima frase "non posso sopportare di vedere bambini che vivono in mezzo ai topi"...come se solo i rom vivessero nelle baracche e non addirittura i terremotati di Messina (e tutti quelli dei terremoti successivi), come se non ci fossero città dove i centri storici sono abitati da poveri che non possono permettersi niente di più di un piano terra che dà sulla strada. Scarafaggi e topi in certe case sono all'ordine del giorno. Maroni spara cazzate. Peccato che sia ministro...sob!

Franca ha detto...

I provvedimenti proposti sono una vergogna. Non c'è altro da dire.
Comunque, ho letto su Liberazione che hanno cominciato a schedare anche i comunisti.
A Rho i Carabinieri, senza alcun motivo, hanno identificato i compagni che uscivano da un circolo del PRC...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Io chiedo quando sarà, che l'uomo potrà imparare a vivere senza ammazzare.
Io chiedo quando sarà, che l'uomo potrà imparare a considerare tuti gli esseri umani fratelli.
Io chiedo quando sarà, che l'uomo potrà imparare a non trarre profitto dalle guerre.
Io chiedo quando sarà, che l'uomo potrà imparare a considerare i bambini indipendentemetnte dalla loro etnia.
Io chiedo quando sarà, che l'uomo potrà imparare a dare un futuro a tutti i suoi figli.
Io chiedo quando sarà, che l'uomo potrà imparare a non commettere più gli stessi errori del passato, senza il bisogno di continuare a ricordarlo.

Fra ha detto...

tutto questo ha un strano sapore amaro che fa tanto rinascita fascista.
Non capisco l'utilità di questa cosa, che senso ha schedare dei bambini ed oltre tutto facendola passare per una cosa fatta in loro favore, a me sa tanto di marchio a vita. Tanto per dire tu sei un Rom e sei diverso. Ma chi l'ha detto! io allora ho i nei, sono mancina e ho una voglia sul braccio per Torquemada dovrei essere messa al rogo. A già non siamo più nel Medioevo.

Anna ha detto...

La notizia che riporti è senz'altro confortante. Mi auguro che, come dici tu, il buon senso prevalga per scongiurare la deriva verso la quale si stanno dirigendo i diritti civili nel nostro Paese. Per quanto riguarda la schizzofrenia, credo che Maroni, come altri ministri di questo vergognoso governo, facciano delle grosse sparate per accontantare coloro che li hanno votati. Populismo si chiama, e di bassissima lega. Mio caro, l'Italia è colma di razzisti, credimi: ne incontro tutti i giorni.Persone che pensano solo al loro orticello, al loro interesse e tornaconto. Quindi il cavaliere ci rappresenta legittimamente e degnamente.

il Russo ha detto...

"non posso sopportare di vedere bambini che vivono in mezzo ai topi"

Pensa quando vedo dei bambini passeggiere sul prato di Pontida durante uno dei raduni Leghisti come non lo sopporto io caro Maroni....

Vincenzo ha detto...

Condivido pienamente la tua teoria sul buon senso. Maroni non credo abbia una doppia personalità ma piuttosto una ed unica: razzista puro sangue. Lui è affiliato ad una banda di delinquenti non lo dimentichiamo....delinquenti verdi + delinquenti neri o grigi = dittatura. E credo proprio che se non succede qualcosa di divino siamo verso quella triste direzione....

Matteo L. ha detto...

La situazione purtroppo è questa e questa gente qui fa veramente pena.. Ti linko ora perchè mi piace il tuo blog. Spero vorrai fare lo stesso con me e ti aspetto già per commentare in TEO NEWS. Ciao e grazie!