lunedì 7 aprile 2008

Un piduista americano (-9 GIORNI ALL'EVASIONE)

Mie adorabili teste di capra, visto che alcuni di voi voteranno il Partito Democratico perchè, a vostro dire, è l'unico modo per poter arginare Berlusconi , io sarò costretto a dirvi che entrambi questi schieramenti fanno parte di un unico progetto che viene da molto lontano. Ad esempio dovrò mettervi in guardia da quel partito piccolino che si è alleato con Veltroni: il partito radicale!
Ha una storia molto importante, ha combattuto per i diritti civili e non è poco. Dobbiamo ringraziare i radicali che abbiamo la legge sul divorzio e sul' aborto, leggi che ci hanno portato avanti con i tempi. Sappiamo che si battono per la legalizzazione delle droghe leggere , per i diritti gay, per difendere la laicità del nostro Paese, per i diritti dei carcerati. Tutte battaglie che io condivido. Ma sono pochi conosciuti per la loro visione liberista della società, sono per l'abolizione totale dello stato sociale , sono per l'americanizzazione completa dell'Italia. Sarà forse questo che nell'80 Pannella e l'allora giovane Rutelli volevano far candidare il Gran Maestro Licio Gelli nel loro partito per fargli avere l'immunità parlamentare ? Io penso di si, anzi ne sono convinto.
Ecco spiegato perchè qualche anno fa avevano invitato in un loro congresso un altro bel personaggio, un certo Michael Ledeen , iscritto anche egli alla p2.

In un breve post trovo difficile raccontare la storia di questo personaggio che purtroppo rientra ancora nell’attualità , volevo prima precisare che non dobbiamo stupirci che nell’organizzazione della P2 troviamo iscritti di altre nazionalità. Ormai è assodato il fatto che la Propaganda Due sia di “importazione americana” e che Gelli faceva da intermediario. Dico brevemente che il primo passo per la costituzione di questa loggia massonica avvenne quando nell’aprile del 1960 arrivarono in Italia i dirigenti della massoneria americana Luther A. Smith e George E. Bushnell per favorire la riunificazione delle varie osservanze massoniche italiane. Per questa operazione si erano mobilitate da tempo tutte le logge statunitensi in Italia: la Benjamin Franklin di Camp Darby , la base USA nei pressi di Livorno , la Aviano di Trieste , la H. S. Truman di Bagnoli , la Colosseum di Roma , la Mc Clellan di S. Vito dei Normanni , la Val di Verona , la George Washington di Vicenza , delle quali fecero parte i massoni impiegati nelle basi USA o NATO .

Il nome di Michael Ledeen è tornato alla ribalta con la vicenda dei falsi documenti nigeriani, usati per favorire la guerra contro l’Iraq, e non c’è da meravigliarsi che ci sia di mezzo lui.
Attualmente ricopre un posto importante dell’American Enterprise Institute, il centro istituzionale dei neocon, lui è da tempo impegnato a promuovere la guerra permanente per l’instaurazione di un nuovo ordine mondiale. Non è da meravigliarsi che lui contribuisca a questo progetto, lui è famoso per il libro “Fascismo Universale” dove spiega che lui crede in un fascismo che non si limiti agli “stati nazione”, infatti spiega che i regimi di Mussolini, Hitler e Franco avevano troppi elementi nazionalisti. Mi viene in mente un libro di Herich Fromm che avevo letto, si intitolava “L’arte di amare” e parlava del novo sistema economico mondiale come una sorta di “Fascismo dal volto buono”, oggi la chiamiamo comunemente la
“Globalizzazione”.

Michael Ledeen contribuisce quindi allo “scontro di civiltà”, alla creazione di uno stato di terrore, ad una guerra permanente che porti al “Fascismo Universale”, non dimentichiamo che egli è un grande ammiratore del poeta D’Annunzio, ammirava la sua abilità nel convincere i suoi seguaci che essi appartenevano ad un regno spiritualmente 'più alto' che fece di lui un fenomeno politico così potente e importante.
Inutile ricordare di nuovo che questo piduista si è reso partecipe per l’insabbiamento di prove della strategia della tensione o del rapimento di Aldo Moro , trovo odioso il fatto che questi delinquenti (non trovo altro termine) siano ancora in libertà e “tramino” ancora dietro le nostre spalle. Invece sbaglio! Tramano alla luce del sole, proprio davanti ai nostri fottuti occhi. Siamo così addormentati, così addomesticati che diamo tutto per buono, che pensiamo di "poter scegliere", e invece scelgono sempre loro.

La p2 in realtà è sempre stata presente, è diventata ancor più trasversale, tanto è vero che oggi si chiama P7. Informatevi, tutto è alla luce del sole, basta voler vedere!

12 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Queste lobbies oramai neanche troppo segrete sono i veri poteri forti del nostro tempo.

E la globalizzazione in realtà altro non è che unificazione cerebrale di massa.

Informarsi si può. Fermarli è più difficile. Ma non per questo dobbiamo arrenderci.

Anna ha detto...

Haimè, quanta ragione hai....
Firmato:
Testa di capra (il Caimano mi fa' troppa paura)

P.S. Fontamara è un ottimo rifugo, dopo un'evasione, non credi?

alicesu ha detto...

niente di nuovo. Ma ho una domanda: parli di fascismo globale (globalizzazione) e fin qui sono d'accordo. La domanda piuttosto è: ma dove vogliono arrivare? A cosa porterà? schiavizzando le persone, rendendole povere, riducendole a dei sopravvissuti... La logica è che tutto imploderà.
Dove vogliono arrivare?

Dama Verde ha detto...

Bel post Incarcerato!

Ha ragione Daniele, lo quoto in pieno.

Ciao!!!

P.S. Sei sicuro di voler evadere subito dopo le elezioni? No ti converrebbe vedere come si mette???
:D

Vincenzo ha detto...

Incarcerato se non ci fossi tu bisognerebbe inventarti. La tua analisi lucida e drammatica allo stesso tempo ci deve portare a fare delle importanti riflessioni prima di recarci alle urne. Non bisogna pensare a quello che stiamo facendo quando siamo nelle cabine dei seggi; è prima che bisogna essere informati! E tu ci metti in guardia dall’ipocrisia e da chi cerca di portare alla luce il volto “addomesticato” della realtà. Credo che sarebbe stato meglio se gli americani non fossero mai intervenuti per liberarci dal fascismo…da allora sono cominciati i guai e oggi non si può far nulla per tornare indietro. Sarebbe stato meglio se fossimo stati liberati dalla Russia e che fossimo diventati una provincia sovietica….se quella in cui viviamo la chiamano modernità preferivo restare 50 anni indietro ma almeno liberi dalla schiavitù neofascista. Ci vorrebbe una nuova Stalingrado….

Giuseppina ha detto...

Che alternative abbiamo? Anche a me il "caimano" fa troppa paura. Ciao

Andrea ha detto...

Il "lato oscuro" dei radicali è cio che mi ha sempre fermato dal votarli.

Saccozzi Roberto ha detto...

Se posso, vorrei rispondere a Vincenzo: Se ci fosse stato il Paradiso Sovietico, il muro di Berlino non sarebbe mai caduto. Odio il fascismo, sono di sinistra ma so leggere la storia.

demopazzia ha detto...

dei radicali penso tutto il male possibile, e credo che abbiano contribuito anche a rendere certe battaglie più simile ad un capriccio di pochi pittoreschi individui per il modo in cui le hanno condotte e appunto per averle condotte parallelamente alla loro visione ultraliberista della società.
per il resto però mi pare difficile trovare un'alternativa che non sia il voto al pd, o la partecipazione politica attiva.
a meno che qualcuno non pensi alla lotta armata in quel caso forse dimostrerebbe ancora più dabbenaggine. se non ha avuto successo nel dopoguerra potrebbe ora? e comunque anche nel dopoguerra sarebbe servita solo a passare da una parte all'altra del muro

Pat pat ha detto...

Anche nel mio caso si è trattata di allergia al filoamericanismo... è il motivo per cui non ho dato il mio voto neppure nei momenti in cui li sentivo più vicini, alla rosa nel pugno avevo pensato molto intensamente, ma l'eccessiva fiducia filoaltlantista dei socialisti di Boselli e il liberismo radicale mi hanno fatto desistere, scelsi RC e non ho cambiato idea...

liceale ha detto...

Stalin trucidò 1milione di esseri umani, tra questi anche 200 Italiani anti-fascisti fuggiti per scampare alla persecuzione. Quando capirono di essere caduti dalla padella alla brace, tentarono di opporsi, qualcuno di tornare in Italia. Vennero accusati di spionaggio, torturati, seviziati e trucidati proprio come temevano potesse accadere in patria. Con il benestare di Togliatti.
Incredibile? Niente affatto basta leggere i libri di Storia.

Anonimo ha detto...

Scegliere tra due ordini gerarchici è una misera scelta, ma l'Italia non è stata artefice neanche di questa misera scelta. Ecco il calibro del nostro guinzaglio.